Liposarcoma, nuova cura con mix di farmaci

Trabectedina e pioglitazone trasformano il tumore in grasso normale

Tumori_1687.jpg

Una nuova via per curare il liposarcoma è stata annunciata da uno studio apparso su Clinical Cancer Research a firma di ricercatori dell’Istituto Mario Negri di Milano.

I dati mostrano che un farmaco antitumorale, la trabectedina, in combinazione con il pioglitazone, un farmaco finora utilizzato per la terapia del diabete, induce il differenziamento in adipociti di un tumore delle parti molli, la variante più aggressiva del liposarcoma mixoide. In altre parole, la combinazione dei due farmaci trasforma il liposarcoma da tumore maligno in tessuto simile a grasso normale.

I ricercatori hanno utilizzato cellule e animali di laboratorio insieme a tessuti di liposarcoma ottenuti da pazienti, dimostrando che la combinazione tra i due farmaci fa regredire il tumore e ne impedisce la ricrescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *