L’ivermectina potrebbe eliminare il coronavirus

L’antiparassitario dimostra di poterne bloccare la crescita su colture cellulari

Varie_3040.jpg

Il nuovo coronavirus fermato da un antiparassitario. Un team del Monash University’s Biomedicine Discovery Institute (Bdi) e del Peter Doherty Institute of Infection and Immunity, in Australia, ha pubblicato su Antiviral Research i risultati di uno studio che evidenzia l’efficacia di ivermectina nei confronti di Sars-Cov-2, il virus che sta sconvolgendo il mondo.

Su colture cellulari, l’antiparassitario si è dimostrato in grado di eliminare tutto il materiale genetico virale nel giro di 48 ore. Ora i ricercatori cercheranno di effettuare test sull’uomo per verificare la reale efficacia della sostanza. L’ivermectina, tra l’altro, si è mostrata capace di trattare con un certo successo altri virus, come l’Hiv, Zika, quello che provoca la Dengue e altri virus influenzali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *