Nuovo anticorpo contro l’Alzheimer

Risultati positivi di BAN2401

Morbo di Alzheimer_5484.jpg

Un nuovo anticorpo monoclonale umanizzato si dimostra in grado di migliorare i sintomi dei pazienti affetti da Alzheimer. Lo dimostra uno studio di fase II presentato all’Alzheimer’s Association International Conference 2018 dai ricercatori di Eisai Co. e Biogen.

BAN2401 ha mostrato la capacità di migliorare la cognizione e la funzionalità cerebrale dei soggetti con Alzheimer in una sperimentazione di 18 mesi controllata con placebo.

Un gruppo di pazienti con malattia di Alzheimer precoce ha ricevuto in maniera casuale placebo o un trattamento a base di BAN2401. Il secondo gruppo è stato suddiviso in 5 sottogruppi a seconda della dose somministrata.

BAN2401 ha evidenziato effetti dose-dipendenti sull’amiloide e sui biomarcatori del liquido cerebrospinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.