Parkinson, una proteina potrebbe sconfiggerlo

Ricercatori italiani svelano il ruolo di Sinapsina 3

Parkinson_14250.jpg

Un team di ricercatori dell’Università di Brescia ha scoperto il ruolo fondamentale della Sinapsina 3 nei processi di sviluppo del Parkinson. Lo studio, pubblicato su Acta Neuropathologica, è stato finanziato dalla Michael J. Fox Foundation, la fondazione nata su iniziativa del famoso attore americano colpito anni fa da una forma precoce della malattia.

Sinapsina 3 è la proteina che media il danno cerebrale alla base della malattia di Parkinson, e la sua modulazione “potrebbe veramente rappresentare una strategia terapeutica innovativa per la cura di questo disordine neurodegenerativo”, come spiega la prof.ssa Arianna Bellucci, che ha partecipato al progetto di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.