Pre-immuni al coronavirus?

Chi ha contratto un raffreddore da un ceppo simile potrebbe rischiare meno

Varie_5518.jpg

Il raffreddore è come noto malattia incurabile e molto frequente. Potrebbe essere però anche utile, secondo una ricerca del Center for Infectious Disease and Vaccine Research presso La Jolla Institute for Immunology pubblicato su Cell.

L’ipotesi avanzata dai ricercatori americani è che alcune persone, mai entrate in contatto con Sars-Cov-2, godano tuttavia di una sorta di “pre-immunità” data loro dall’immunizzazione generata dal “fratello minore” della famiglia, il coronavirus che causa il raffreddore.

Lo studio ha analizzato il sangue di 20 persone colpite da nuovo coronavirus e convalescenti e da altri 20 soggetti mai esposti al virus. Nei 20 soggetti convalescenti è stata confermata la risposta immunitaria che ci si attendeva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *