Protesi al seno e rischio di linfoma

Si indaga su una possibile correlazione

Linfoma_1828.jpg

Le protesi al seno potrebbero aumentare le possibilità di insorgenza di una rara forma tumorale, il Linfoma Anaplastico a Grandi Cellule (ALCL).

È questa l’ipotesi su cui stanno indagando le agenzie sanitarie internazionali.
Il ministero della Salute fa parte di una task force internazionale che monitora la patologia. Nel 2015, è stata pubblicata una circolare con l’obiettivo di sensibilizzare gli operatori sanitari a “una corretta diagnosi di ALCL in presenza di sintomatologia sospetta”.

Negli Stati Uniti, i casi riportati di ALCL in donne con protesi al seno sono ad oggi 457. Le donne colpite hanno spesso dovuto chiedere la rimozione delle protesi per i pesanti sintomi a loro carico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *