Rivaroxaban per la coronaropatia

Riduce il rischio di eventi cardiovascolari maggiori

Varie_998.jpg

Il farmaco rivaroxaban di Janssen potrebbe presto essere disponibile anche per i pazienti affetti da coronaropatia (CAD) e/o arteriopatia periferica (PAD).

La domanda presentata all’Fda si basa sui risultati dello studio di Fase III COMPASS e riguarda due nuove indicazioni: riduzione del rischio di eventi cardiovascolari maggiori come ictus, infarto del miocardio e mortalità per cause cardiovascolari in pazienti con coronaropatia (CAD) e/o arteriopatia periferica (PAD) cronica e riduzione del rischio di ischemia acuta agli arti in pazienti con arteriopatia periferica.

La presentazione di questa domanda rappresenta un importante passo avanti per affrontare gli effetti spesso devastanti delle coronaropatie e arteriopatie periferiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.