Sclerosi multipla, efficace ocrelizumab

Significativa riduzione della progressione della disabilità

Sclerosi multipla_1367.jpg

Nuovi dati disponibili su ocrelizumab nella cura della sclerosi multipla. Li ha presentati Roche al Congresso annuale dell’American Academy of Neurology di Philadelphia.

I nuovi dati riguardano l’uso del farmaco nel trattamento della sclerosi multipla recidivante (SMR) e primariamente progressiva (SMPP). Le nuove analisi condotte dimostrano che la capacità di ocrelizumab di ridurre il rischio di progressione della disabilità è associata a una esposizione più prolungata al trattamento e a livelli più bassi dei linfociti B, ed evidenziano l’impatto positivo di ocrelizumab nel ridurre significativamente la progressione della disabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *