Scompenso cardiaco, nuovo farmaco disponibile

Associazione sacubitril/valsartan efficace

Lo scompenso cardiaco ha un nuovo trattamento disponibile. Si tratta dell’associazione fra sacubitril e valsartan che, stando ai dati, potrebbe abbattere i decessi di natura cardiovascolare del 20%.

Solo in Italia, lo scompenso cardiaco colpisce 1 milione di persone, con 190mila ospedalizzazioni annue, un dato purtroppo destinato ad aumentare nel corso dei prossimi anni.

Michele Senni, direttore dell’Unità strutturale complessa di Cardiologia 1-Scompenso e trapianti di cuore all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, intervistato dall’AdnKronos ha dichiarato che sacubitril/valsartan è il farmaco che attendeva da 15 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *