Un videogioco aiuta i bambini a leggere meglio

Progressi dopo sole 12 ore di gioco

Varie_6788.jpg

Si è fatto strada ed è stato promosso a pieni voti il videogame nato alcuni fa all’Ateneo di Trento e poi testato in collaborazione con l’Università di Ginevra. Skies of Manawak è un videogioco dinamico e divertente, ideato per allenare le capacità di apprendimento e di lettura.
Ora è stato validato dalla comunità scientifica. Si è dimostrato, infatti, che a bambini e bambine bastano dodici ore di “allenamento” attraverso sessioni di gioco per migliorare le loro abilità. Inoltre è risultato che i progressi sulla lettura si mantengono anche a sei mesi di distanza e si rispecchiano poi in voti d’italiano più elevati.
La notizia è stata diffusa dall’articolo scientifico pubblicato sulla rivista Nature Human Behaviour. Angela Pasqualotto, prima autrice dell’articolo scientifico, ora divide la sua attività di ricercatrice tra la Svizzera e l’Italia. Le basi del progetto di Skies of …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | videogioco, lettura, bambini,

Dry January, 10 mosse per bere meno alcol

Cominciare l’anno nuovo alleggerendo l’organismo

Alimentazione_14562.jpg

Ogni bicchiere di alcol che beviamo si traduce in un grande sforzo per il nostro organismo, che deve mettere in campo un complesso meccanismo depurativo per consentirci di rimanere in salute.
L’inizio dell’anno è allora il momento ideale per dargli una mano e alleggerirgli l’ingrato compito. Alcuni studi dimostrano che il Dry January, ovvero il gennaio senza alcol, assicura al 60-70% dei partecipanti un sonno più regolare e molta più energia per le attività quotidiane.
Ma come fare per rinunciare all’alcol? È senz’altro difficile perché un ruolo importante lo svolge anche la pressione sociale. Amicizie, appuntamenti e serate di festa invitano certamente a concedersi qualche bicchiere di troppo, ma la fine delle feste natalizie può aiutare in questo senso.
Se riusciremo davvero a ridurre o a eliminare il consumo di alcol, a beneficiarne non sarà solo il sonno ma anche la linea dal …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | alcol, bere, salute,

Covid, le raccomandazioni degli esperti

Nuovo documento della Società italiana di igiene

Varie_7166.jpg

I dati italiani di incidenza e i ricoveri di fine 2021 mostrano un aumento costante, tale aumento è diventato più rapido in relazione al presentarsi della nuova variante Omicron seppure al momento la variante ancora prevalente è la Delta.
Si osservano i seguenti fenomeni:
– incidenza elevata nei non vaccinati
– incidenza elevata nelle fasce di età più giovani
– aumento delle reinfezioni.

Sulla base di tali premesse, gli esperti della Siti – Società italiana di igiene – hanno pubblicato un position paper con le principali raccomandazioni sulla gestione della pandemia.

CONTACT TRACING
1. Focalizzare le attività di contact tracing sull’identificazione dei contatti NON
VACCINATI e sulla prevenzione e gestione dei focolai in comunità chiuse (ad esempio le residenze sanitarie assistenziali) o eventi/contesti ad alto rischio di estesa diffusione virale.
2. …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, infezione, vaccino,

Il sesso toglie i chili delle feste

Gli eccessi natalizi vanno via grazie all’amore

Sessualita_12370.jpg

Per la serie unire l’utile al dilettevole, una ricerca dell’Università del Québec, in Canada, suggerisce a chi ha mangiato un po’ troppo durante le feste di infilarsi sotto le lenzuola e fare un po’ di sesso. L’attività sessuale, infatti, richiede un “investimento” energetico simile a quello di esercizi di moderata intensità e permette quindi di bruciare qualche caloria di troppo accumulata.
La dott.ssa Julie Frappier e i suoi colleghi, che hanno pubblicato lo studio su Plos One, hanno coinvolto 21 coppie eterosessuali di età compresa fra i 18 e i 35 anni, invitandole ad avere rapporti sessuali una volta alla settimana per un mese, ovvero 4 rapporti in totale, non proprio un ritmo da forzati del sesso.
Oltre a rispettare lo schema previsto dai ricercatori, i partecipanti non dovevano assumere alcol, droghe o farmaci per la disfunzione erettile. Dopo ogni rapporto le coppie dovevano …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | sesso, calorie, dimagrire,

Covid, test molecolare dalla saliva

Nuovo prodotto italiano può facilitare la diagnosi

Varie_6997.jpg

Un tampone salivare che agisce però su base molecolare. È la caratteristica di un nuovo prodotto italiano dell’azienda Enbiotech, che ha adattato la tecnologia dell’analisi molecolare ai campioni di saliva.
Il test biomolecolare rileva il coronavirus in campioni di saliva con una sensibilità del 98%, paragonabile a quella dei test con PCR. Il test è in grado di rilevare la presenza del coronavirus già nei primi giorni successivi al contagio, sfruttando una tecnica di amplificazione degli acidi nucleici chiamata RT-LAMP, una reazione più veloce della PCR (che per un test per Sars-Cov-2 impiega almeno un paio di ore) ma che raggiunge una sensibilità paragonabile.
Il test si profila quindi come soluzione ideale per attività di screening di massa, come quelli nelle scuole o nelle Rsa. Il prelievo del campione di saliva può essere effettuato dalla persona stessa perché non servono abilità o …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, saliva, tampone,

Enfortumab per il cancro della vescica

Farmaco raccomandato dall’Ema

Tumore alla vescica_1174.jpg

Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha adottato un parere positivo raccomandando l’approvazione del coniugato anticorpo-farmaco (antibody-drug conjugate, ADC) enfortumab vedotin (Padcev) come monoterapia per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico che hanno precedentemente ricevuto chemioterapia contenente platino e un inibitore PD-1/L1.
Una volta approvato dalla Commissione Europea (CE), enfortumab vedotin sarà il primo ADC autorizzato nell’Unione Europea per le persone che vivono con il carcinoma uroteliale avanzato.
Enfortumab vedotin è un coniugato anticorpo-farmaco (ADC) diretto contro la nectina-4, una proteina situata sulla superficie delle cellule e altamente espressa nel cancro della vescica. Dati non clinici suggeriscono che l’attività antitumorale di enfortumab …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | vescica, uroteliale, enfortumab,

Lo sport all’aperto fa bene, ma se c’è smog di meno

L’inquinamento atmosferico incide in maniera negativa sui benefici

Fitness_6721.jpg

Fare jogging o altre attività fisiche all’aperto fa bene, ma se l’inquinamento atmosferico è elevato i benefici si riducono. È quanto sostenuto da una ricerca dell’Università dell’Arizona di Tucson pubblicato su Neurology.
“L’esercizio fisico fatto energicamente può aumentare l’esposizione all’inquinamento atmosferico e studi precedenti hanno già mostrato effetti negativi dell’inquinamento sul cervello”, ha detto l’autrice dello studio, Melissa Furlong, ricercatrice presso l’ateneo americano.
“Abbiamo dimostrato che l’attività fisica è associata a migliori marcatori della salute del cervello nelle aree con un minor inquinamento atmosferico”, ha aggiunto Furlong. “Tuttavia, alcuni effetti benefici sono essenzialmente scomparsi nei casi delle attività fisiche nelle aree con i più alti livelli di inquinamento atmosferico.
Questo non vuol dire che le persone dovrebbero evitarlo. Nel …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | sport, smog, cervello,

Covid, nutrizione fondamentale per un buon recupero

Molto comuni la perdita di peso e i problemi alimentari in chi è colpito

Varie_5732.jpg

Una ricerca a livello europeo mostra un’alta prevalenza di perdita di peso e di problemi alimentari come i problemi di deglutizione nelle persone che si stanno riprendendo dal COVID-19.
La maggior parte dei pazienti intervistati ha difficoltà a recuperare la forza e fatica con le attività quotidiane come salire le scale, fare la spesa e preparare i pasti.
Nonostante i benefici comprovati della nutrizione medica per il recupero del paziente, l’indagine evidenzia che solo la metà dei pazienti ha ricevuto la nutrizione medica in ospedale, scendendo a solo il 15% che riceve cure nutrizionali con la nutrizione medica dopo aver lasciato l’ospedale.
La ricerca, condotta da IPSOS su 453 pazienti adulti ricoverati con COVID-19 nel Regno Unito, Spagna, Italia, Francia e Germania, è stata commissionata da Nutricia, parte di Danone, azienda leader mondiale nel settore alimentare, delle bevande …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, nutrizione, peso,

Semaglutide per l’obesità

Aiuta a controllare il peso e riduce il senso di fame

Varie_5314.jpg

Semaglutide sembra efficace nei pazienti obesi. I dati clinici confermano la sua efficacia nel favorire la perdita di peso fino a 2 anni e ha ridotto il desiderio di alcuni cibi, oltre a dimostrarsi più efficace di liraglutide, già approvato per ridurre il peso corporeo. Sono i risultati di un’analisi dei trial clinici STEP 5 e STEP 8, presentata al congresso ObesityWeek 2021.
Secondo i ricercatori c’è tuttavia ancora molto da imparare su questa classe di farmaci, in quanto il follow-up è ancora relativamente breve per una malattia cronica e molti pazienti manifestano effetti collaterali gastrointestinali.

I risultati principali sono stati:
– In STEP 5, in combinazione con un intervento sullo stile di vita (dieta a ridotto contenuto calorico e consigli sull’attività fisica), l’iniezione settimanale di 2,4 mg di semaglutide ha comportato:
– il 15,2% di perdita di peso contro …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | diabete, semaglutide, peso,

L’effetto antimicrobico dell’olio di oliva

Mostra la capacità di ridurre gli agenti patogeni

Alimentazione_6638.jpg

L’olio d’oliva costituisce un ingrediente fondamentale della dieta mediterranea. Grazie alla sua elevata concentrazione di acidi grassi monoinsaturi e composti fenolici che contribuiscono a incrementarne le proprietà nutrizionali e antiossidanti, può essere considerato un alimento nutraceutico. Una recente ricerca dell’Università di Sassari conferma finalmente anche il potere antimicrobico dell’olio d’oliva, capace di ridurre gli agenti patogeni.
Sebbene sia noto da tempo che diversi componenti dell’olio d’oliva possiedono attività antimicrobica, finora pochissimi studi dimostrano le proprietà antimicrobiche dell’olio d’oliva in sé, e quindi la capacità di eliminare o di inibire i batteri patogeni causa di tossinfezioni alimentari. Inoltre, ancora più limitate sono le conoscenze dell’effetto dell’olio d’oliva sui batteri cosiddetti benefici, come i batteri probiotici.
Il lavoro …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | olio, batteri, antimicrobico,