Coronavirus, solo 1 contagio su 1000 avviene all’aperto

Possibile consentire le attività all’aperto di bar e ristoranti

L’incidenza dei contagi all’aperto sul totale è quasi irrilevante. A dimostrarlo sono i dati dell’Health Protective Surveillance Centre irlandese, che monitora la situazione epidemiologica del paese.
Dei 232.164 casi di SARS-COV-2 rilevati dall’inizio della pandemia al 24 marzo di quest’anno, solo 262 erano attribuibili a una trasmissione avvenuta all’aperto. Si tratta dello 0,1% del totale. In altre parole, solo una persona su mille si sarebbe infettata in un luogo non chiuso.
I focolai legati ad assembramenti all’aria aperta sarebbero 42, 21 dei quali nell’ambito di cantieri edili e 20 riconducibili ad attività sportiva. L’ente aggiunge però che nel 20% dei casi totali è impossibile stabilire il luogo e la modalità del contagio.
Tuttavia, anche uno studio realizzato in Cina all’inizio della pandemia aveva offerto risultati simili. I dati di 1.245 casi registrati fra il 4 gennaio …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, contagi, assembramenti,

Gazzetta Marathone: il 4 e 5 luglio, milioni di passi un unico cuore

Il 4 e il 5 luglio si tiene la Gazzetta Marathone, il primo evento sportivo di massa senza aggregazione. Non si tratta di una gara, ma è un grande evento collettivo fatto di attività fisica, solidarietà e spettacolo. 

La Gazzetta Marathone si svolge sabato 4 e domenica 5 luglio in una 24 ore non stop: corri o cammina ovunque ti trovi, nelle strade, nelle piste, nei parchi, e sarai virtualmente connesso a tutti gli altri partecipanti in una grande sfida benefica da vincere insieme, ognuno secondo le proprie forze e capacità.

COME ISCRIVERSI E PARTECIPARE

  1. Per partecipare basta iscriversi su www.gazzettamarathone.it e scegliere a quale associazione devolvere la quota di iscrizione tra le associazioni che partecipano al programma:

RUNFOREMMA & FRIENDS ONLUS

AIL ONLUS

AISM MILANO

AMICI DEL TRIVULZIO

ASSOCIAZIONE CAF ONLUS

ASSOCIAZIONE GOGREEN

ASSOCIAZIONE UNITÀ SPINALE

AZIONE CONTRO LA FAME

BISTARI BISTARI ONLUS

CBM ITALIA ONLUS

CIAOLAPO

COMITATO MARIA LETIZIA VERGA ONLUS

COMPAGNIA DEL PERÙ

DIANOVA

DYNAMO CAMP

FONDAZIONE AIRC

FONDAZIONE CLS

FONDAZIONE G. E D. DE MARCHI ONLUS

FONDAZIONE LAUREUS ITALIA ONLUS

FONDAZIONE SACRA FAMIGLIA ONLUS

FONDAZIONE VERONESI

GRUPPO L’IMPRONTA

HOPE

LIFC

LILT-LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI DI MILANO

SPORT SENZA FRONTIERE ONLUS

UNA MANO PER…

VIDAS

Ogni tuo passo sarà dedicato alla causa che hai scelto di sostenere.

  1. Riceverai una mail con il tuo pettorale e le istruzioni per tracciare il tuo percorso il week end dell’evento
  2. Il 4 e il 5 luglio scegli tu quando, dove e quanto correre o camminare
  3. Condividi la tua partecipazione sui tuoi social preferiti: più siamo meglio è!

PARTECIPA ovunque ti trovi, il tuo percorso si somma a quello di tutti per unire virtualmente l’Italia e gli italiani.

DONA e contribuisci alla raccolta benefica a favore di una delle charity coinvolte.

CONDIVIDI la tua esperienza con #GAZZETTAMARATHONE

GUARDA i 3 appuntamenti live su Gazzetta.it per seguire l’evento in diretta con i grandi i campioni dello sport e non solo:

HAI DOMANDE? QUI TROVI LE RISPOSTE ALLE DOMANDE FREQUENTI >>

L’articolo Gazzetta Marathone: il 4 e 5 luglio, milioni di passi un unico cuore proviene da Sani per Scelta.

Leucemia mieloide acuta, efficace azacitidina

Migliorata la sopravvivenza globale

Leucemia_9517.jpg

Il farmaco azacitidina ha mostrato efficacia come terapia di mantenimento in pazienti affetti da leucemia mieloide acuta in remissione dopo la chemioterapia, prolungando il periodo di remissione della malattia e migliorando la sopravvivenza globale.

I risultati emergono da uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine e firmato da Gail Roboz della Weill Cornell Medicine e del NewYork-Presbyterian/Weill Cornell Medical Center, che spiega:

«Pensiamo che azacitidina agisca principalmente come un farmaco “ipometilante”, che rimuove i gruppi metilici dal Dna nelle cellule. I gruppi metilici regolano l’attività genica, di solito silenziando i geni vicini, e crediamo che la rimozione dei gruppi metilici ripristini l’attività dei geni oncosoppressori che contrastano la proliferazione delle cellule cancerose».

Morti al livello di gennaio. Scendono i ricoveri

Ospedali sotto pressione, è la terza ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di infezione sono 13.708, per un totale di 3.700.393 dall’inizio dell’epidemia. Sono 627 i decessi giornalieri, cifra che porta il totale a 112.374. I tamponi sono 339.939, il che produce un tasso di positività del 4%. Scende il numero dei ricoverati, attestandosi a 29.316, 21 posti letto in meno rispetto a ieri. Scendono anche le terapie intensive, ora 3.683, 60 in meno di ieri.

Le dosi di vaccino somministrate in totale sono 11.634.253, mentre 3.593.223 persone hanno completato il loro percorso vaccinale con la seconda dose. In termini percentuali, il 13,2% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 5,9% risulta completamente vaccinato.

Tasso al 6,9 per cento. 3 milioni e mezzo di vaccinati

Ospedali sotto pressione, è la terza ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di infezione sono 7.767, per un totale di 3.686.707 dall’inizio dell’epidemia. Sono 421 i decessi giornalieri, cifra che porta il totale a 111.747. I tamponi sono 112.962, il che produce un tasso di positività del 6,9%.

Risale il numero dei ricoverati, attestandosi a 29.337, 552 posti letto in più rispetto a ieri. Salgono anche le terapie intensive, ora 3.743, 6 più di ieri.

Le dosi di vaccino somministrate in totale sono 11.344.180, mentre 3.509.838 persone hanno completato il loro percorso vaccinale con la seconda dose. In termini percentuali, il 12,8% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 5,8% risulta completamente vaccinato.

Covid, anche i bambini possono accusare sintomi duraturi

In un terzo dei casi i sintomi persistono a distanza di mesi

Varie_6102.jpg

Un articolo apparso su MedRxiv segnala la possibilità che anche i bambini subiscano per molte settimane la presenza di sintomi associati al nuovo coronavirus.

Lo studio, realizzato dai ricercatori del Policlinico Gemelli di Roma in collaborazione con la Federazione italiana medici pediatri (Fimp), ha coinvolto 129 bambini e ragazzi fra i 5 e i 18 anni con diagnosi di Covid-19 valutati in pronto soccorso, reparto o in regime ambulatoriale.

I dati indicano che un terzo del campione ha accusato sintomi persistenti a distanza di mesi, i più frequenti dei quali riguardavano dolori articolari e muscolari, mal di testa, disturbi del sonno, senso di oppressione, palpitazioni e dolore toracico.

Il 51% di 68 bambini valutati a distanza di 120 giorni riportava almeno un sintomo persistente che in molti casi interferiva con le consuete attività quotidiane.

Contagi stabili, calano decessi e ricoveri

Ospedali sotto pressione, è la terza ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di infezione sono 18.025, per un totale di 3.668.264 dall’inizio dell’epidemia. Sono 326 i decessi giornalieri, cifra che porta il totale a 111.030. I tamponi sono 250.933, il che produce un tasso di positività del 7,2%. Scende il numero dei ricoverati, attestandosi a 28.432, 57 posti letto in meno rispetto a ieri. Scendono anche le terapie intensive, ora 3.703, 11 meno di ieri.

Le dosi di vaccino somministrate in totale sono 11.067.216, mentre 3.441.387 persone hanno completato il loro percorso vaccinale con la seconda dose. In termini percentuali, il 12,5% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 5,7% risulta completamente vaccinato.

Calano i decessi, quasi 11 milioni di vaccini somministrati

Ospedali sotto pressione, è la terza ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di infezione sono 21.261, per un totale di 3.650.247 dall’inizio dell’epidemia. Sono 376 i decessi giornalieri, cifra che porta il totale a 110.704. I tamponi sono 359.214, il che produce un tasso di positività del 5,9%. Scende il numero dei ricoverati, attestandosi a 28.489, 215 posti letto in meno rispetto a ieri. Salgono ancora le terapie intensive, ora 3.714, 10 più di ieri.

Le dosi di vaccino somministrate in totale sono 10.949.510, mentre 3.417.353 persone hanno completato il loro percorso vaccinale con la seconda dose. In termini percentuali, il 12,2% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 5,6% risulta completamente vaccinato.

Contagi e decessi stabili, ricoveri in calo

Ospedali sotto pressione, è la terza ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di infezione sono 23.649, per un totale di 3.607.083 dall’inizio dell’epidemia. Sono 501 i decessi giornalieri, cifra che porta il totale a 109.847.

I tamponi sono 356.085, il che produce un tasso di positività del 6,6%.

Scende il numero dei ricoverati, attestandosi a 28.949, 231 posti letto in meno rispetto a ieri. Scendono ancora le terapie intensive, ora 3.681, 29 in meno di ieri.

Le dosi di vaccino somministrate in totale sono 10.324.127, mentre 3.237.582 persone hanno completato il loro percorso vaccinale con la seconda dose. In termini percentuali, l’11,6% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 5,3% risulta completamente vaccinato.

Calo dei ricoveri. 10 milioni di vaccini somministrati

Ospedali sotto pressione, è la terza ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di infezione sono 23.904, per un totale di 3.584.899 dall’inizio dell’epidemia. Sono 467 i decessi giornalieri, cifra che porta il totale a 109.346.

I tamponi sono 351.221, il che produce un tasso di positività del 6,8%.

Scende il numero dei ricoverati, attestandosi a 29.180, 51 posti letto in meno rispetto a ieri. Scendono ancora le terapie intensive, ora 3.710, 6 in meno di ieri.

Le dosi di vaccino somministrate in totale sono 10.018.265, mentre 3.143.159 persone hanno completato il loro percorso vaccinale con la seconda dose.

In termini percentuali, l’11,3% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 5,2% risulta completamente vaccinato.