Più fai sport meno rischi di morire


Andare oltre la quantità raccomandata riduce la mortalità

Uno studio apparso su Circulation mostra che i soggetti che praticano da 2 a 4 volte la quantità di attività fisica raccomandata mostrano una mortalità significativamente ridotta rispetto alla media.
Le raccomandazioni dell’American Heart Association prevedono 150 minuti alla settimana di esercizio aerobico di intensità moderata o 75 minuti di esercizio ad alta intensità.
«Il potenziale impatto dell’attività fisica sulla salute è grande, ma non è chiaro se
impegnarsi in livelli di attività fisica prolungata, vigorosa o di intensità moderata al di sopra di quanto raccomandato abbia benefici aggiuntivi o effetti dannosi sulla salute cardiovascolare», spiega Dong Hoon Lee, della Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, primo nome dello studio.
Per fare chiarezza, i ricercatori hanno esaminato i dati sulla mortalità e le cartelle cliniche di oltre 100.000 adulti raccolti …  (Continua) leggi la 2° pagina sport, cardiovascolare, morire,

L’immunoterapia fa superare l’allergia al latte


I bambini riescono a consumare piccole quantità dopo 12 mesi di terapia

L’immunoterapia orale può aiutare i bambini allergici a consumare piccole quantità di latte vaccino. Uno studio pubblicato sul Journal of Allergy and Clinical Immunology dimostra infatti l’efficacia dell’approccio dopo 12 mesi di terapia.
«Quella al latte di mucca è l’allergia alimentare più comune nei bambini piccoli, e per i genitori è un fattore di stress costante che condiziona le vacanze, le gite fuori parta con pranzi al ristorante e molte attività sociali», afferma la prima autrice Jennifer Dantzer, professore associato di pediatria alla Divisione di allergologia pediatrica, immunologia e reumatologia della Johns Hopkins School of Medicine di Baltimora, che assieme ai colleghi ha randomizzato 30 partecipanti tra 3 e 18 anni in due gruppi.
Il primo gruppo ha ricevuto per un anno l’immunoterapia orale con latte cotto (BMOIT), mentre il secondo un placebo a base di farina di …  (Continua) leggi la 2° pagina allergia, latte, bambini,

Artrite psoriasica, efficace bimekizumab


Due studi ne dimostrano la validità

“I risultati degli studi Be Optimal e Be Complete offrono evidenze chiare a sostegno del potenziale di bimekizumab, un duplice inibitore della Il-17A e Il-17F, nel trattamento dell’artrite psoriasica attiva. Questa malattia dolorosa e cronica può avere un grande impatto sulla vita dei pazienti. Il raggiungimento di un’attività di malattia minima è un obiettivo importante del trattamento, che in definitiva migliora la qualità della vita per le persone affette da artrite psoriasica”.
Sono le parole di Joseph F. Merola, professore presso la Harvard Medical School and Brigham and Women’s Hospital di Boston, commentando i dati dei due studi presentati al Congresso europeo di reumatologia, Eular 2022 di Copenaghen.
“I dati dettagliati – spiega in una nota la casa farmaceutica UCB che ha sviluppato il farmaco – riguardano 2 studi di Fase 3 che hanno valutato l’efficacia e la sicurezza di …  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | artrite, psoriasica, bimekizumab,

L’estate e i nemici della schiena


I consigli degli esperti per godersi le vacanze

Finalmente estate e con l’arrivo delle vacanze cresce la voglia di recuperare il tempo perso durante l’anno, tra sedentarietà e posture scorrette che hanno messo a dura prova il nostro organismo.
Alcune situazioni di rischio, tipicamente estive, possono far insorgere disturbi e dolori alla nostra schiena, rovinandoci le vacanze e magari richiedendo, al nostro ritorno a casa, accertamenti medici. In questo caso sarà possibile optare per strumenti diagnostici non invasivi che sfruttano la tecnologia in 3D.
Cosa fare? Innanzitutto, prevenire comportamenti sbagliati: di seguito alcuni consigli degli esperti del Laboratorio di Attività Motoria Adattata (LAMA), dell’Università di Pavia su COSA NON FARE per scongiurare l’insorgere di un fastidioso mal di schiena in vacanza:

– Non improvvisarsi sportivi: la classica “corsetta” per rimettersi in forma, la moda dei tornei di padel, …  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | schiena, sport, estate,

Le mandorle sono lo spuntino dell’estate

Nutritive e protettive nei confronti della pelle

Alimentazione_7584.jpg

Anche se sempre associata all’idea di vacanze, mare, sole, sabbia e relax, l’estate può essere uno dei periodi più movimentati dell’anno. I nostri calendari sono spesso pieni di programmi, tra concerti, festival musicali, tour, eventi e altre occasioni per passare del tempo con gli amici, il più delle volte godendosi la vita all’aria aperta.
Tutte queste attività richiedono energia, ma allo stesso tempo siamo bombardati da messaggi che ci invitano a “contenerci”, a mangiare meno per prepararci alla fatidica “prova costume”. Invece di iniziare qualche strana dieta fai-da-te, magari cominciando a tagliare gli spuntini tra i pasti, finendo per impoverire il nostro corpo e sentirci esausti nel bel mezzo della giornata, è il momento di evitare privazioni e optare per i cibi smart, ricchi di nutrienti, come le mandorle, che aiutano a restare in pista più a lungo.
Le mandorle sono un ottimo …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | pelle, UVB, mandorle,

Monitoraggio continuo per l’ipertensione pediatrica

Necessario l’Abpm per una corretta diagnosi

Ipertensione_9760.jpg

Un articolo pubblicato su Hypertension dagli esperti dell’American Heart Association segnala la necessità di applicare il monitoraggio ambulatoriale continuo della pressione sanguigna in bambini e adolescenti.
«Le dichiarazioni scientifiche dell’American Heart Association promuovono una maggiore consapevolezza sulle malattie cardiovascolari e sui problemi di ictus, e aiutano a facilitare decisioni informate sull’assistenza sanitaria. Questa dichiarazione, in particolare, fornisce classificazioni semplificate per il monitoraggio ambulatoriale della pressione sanguigna (ABPM) nei bambini e negli adolescenti», spiega Joseph Flynn, del Seattle Children Hospital, che ha presieduto il gruppo di scrittura.
L’ABPM serve a valutare la pressione sanguigna di una persona durante tutte le attività della vita quotidiana, comprendendo quindi i periodi di attività fisica, di sonno e di stress. …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | pressione, sanguigna, ipertensione,

Long Covid, senza attività fisica rischio di coaguli

L’esercizio fisico può interrompere il circolo vizioso dell’infiammazione

Varie_7627.jpg

La mancanza di attività fisica nei pazienti colpiti da Long Covid ha l’effetto di aumentare il rischio di una coagulazione anomala del sangue. A segnalarlo è uno studio pubblicato su Blood Advances da un team dello University College di Londra guidato da Nithya Prasannan, che spiega: «Per definizione, questa sindrome si verifica quando si manifestano sintomi correlati al Covid molto tempo dopo l’inizio dell’infezione e che non possono essere attribuiti a nessun’altra causa o diagnosi. Questo studio ci offre prove di laboratorio e cliniche per iniziare a capire perché alcune persone sperimentano i sintomi di Long Covid».
Gli scienziati inglesi hanno valutato alcuni pazienti trattati in un ambulatorio fra il luglio 2020 e il maggio 2021. Chi presentava sintomi 3 mesi dopo la comparsa dell’infezione, con sintomi persistenti per almeno altri 2 mesi e in assenza di altre diagnosi è stato …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, attività, stanchezza,

Kangaroo care, benefici fino a 20 anni dalla nascita

Le indicazioni nazionali della Società Italiana di Neonatologia

Neonati_7790.jpg

Un importante strumento per il neonato per superare il distacco dalla madre e per i genitori, che acquisiscono più fiducia ed autostima, consapevoli che stanno facendo qualcosa di positivo per il loro bambino: consigliata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Kangaroo Care (KC), il contatto pelle a pelle tra mamma o papà e neonato, apporta numerosi vantaggi a breve e lungo termine, al neonato e alla sua famiglia.
In occasione della Giornata Mondiale della Kangaroo Care la Società Italiana di Neonatologia (SIN) mette in risalto l’estrema importanza di protocolli condivisi per la KC all’interno dei punti nascita, elementi strutturali che consentano di svolgere al meglio questa attività e la necessità di corsi di aggiornamento regolarmente ripetuti nel tempo per tutti gli operatori sanitari.
Il Gruppo di Studio sulla Care neonatale della SIN, che da diversi anni, svolge una …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | neonato, Kangaroo, mamme,

Mangiare meno per vivere di più

Fondamentale anche il rispetto degli orari

Alimentazione_6522.jpg

Topi da laboratorio sottoposti a un regime alimentare ipocalorico e con orari regolari hanno visto allungare la propria longevità in maniera significativa. A dimostrarlo sono i risultati di uno studio apparso su Science a firma di ricercatori dell’Howard Hughes Medical Institute.
I topi sottoposti a dieta ipocalorica hanno mostrato un aumento della longevità pari al 10%, ma quelli che seguivano la stessa dieta alimentandosi solo nel periodo di massima attività del metabolismo – per i roditori la notte – hanno ottenuto un allungamento del 35% addirittura, pari a 9 mesi in più su una vita media di 2 anni.
Risultati che trasposti sull’essere umano sarebbero fantastici. Lo studio sottolinea il ruolo fondamentale dell’orologio biologico nel potenziamento degli effetti della dieta.
Il coordinatore della ricerca Joseph Takahashi non pensa che il consumo di cibo in determinati momenti della …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | alimentazione, cibi, topi,

5 consigli per riprendere a fare sport

L’attività fisica all’aperto con l’arrivo della bella stagione

Sport_14619.jpg

Finalmente la primavera è arrivata e con le giornate più lunghe e le temperature più tiepide aumenta la voglia di stare all’aperto. Perché allora non approfittarne per riprendere un po’ di movimento e risvegliare il proprio corpo in vista della prova costume?
L’attività fisica, soprattutto se praticata regolarmente e all’aria aperta, è veramente un toccasana non solo per il benessere fisico ma anche per l’umore: il movimento e il sole stimolano la produzione delle endorfine e aumentano i livelli di serotonina, l’ormone che regola gli stati d’animo (detto anche ormone della felicità), eliminando lo stress.
Al via allora lunghe passeggiate nei parchi, uscite in bicicletta di gruppo, yoga in riva al mare, ma senza dimenticare i consigli dei fisioterapisti di EpiCura, fondamentali per riprendere l’attività fisica gradatamente dopo il “letargo” invernale.

1) Parola d’ordine …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | sport, attività, fisica,