La pancetta aumenta il rischio di cancro alla prostata

Il grasso addominale è associato a un più alto rischio di ammalarsi e morire

Tumore alla prostata_8235.jpg

Non solo problemi cardiovascolari. Il grasso di troppo che gli uomini tendono ad accumulare nella zona addominale ha per effetto anche di aumentare il rischio di cancro alla prostata, secondo uno studio dell’Università di Oxford pubblicato su BMC Medicine. Per ogni 10 centimetri in più sul girovita, infatti, il rischio di ammalarsi e morire di tumore alla prostata salirebbe del 7%.
I ricercatori inglesi hanno utilizzato i dati relativi a 2,5 milioni di uomini e associati a 19 studi diversi, oltre a quelli di una nuova analisi realizzata su 200.000 individui. Nessuno dei partecipanti agli studi era affetto dal tumore all’inizio dell’indagine. Il peso corporeo di ognuno di loro è stato monitorato per un arco temporale di 12 anni attraverso quattro misure diverse: l’indice di massa corporea (o BMI, Body Mass Index, dato dal rapporto tra il peso corporeo e il quadrato dell’altezza), la …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | grasso, addominale, prostata,

Come bruciare più calorie con il total body senza attrezzi

Se sei curiosa su come bruciare più calorie , ti proponiamo un allenamento davvero intenso total body senza attrezzi, da eseguire dove preferisci.

A casa, al mare, al parco o anche in palestra, l’unica cosa di cui avrai bisogno è tanta voglia di sudare e bruciare calorie.

Come bruciare più calorie con il workout senza attrezzi

Ovviamente prima di intraprendere un workout intenso, ti suggeriamo di verificare di essere nelle condizioni di fitness e di salute per poterlo eseguire.

Esegui gli esercizi di seguito elencati per il numero di ripetizioni indicato, per un minimo di tre round e un massimo di 5 round. E per le più allenate? Bonus alla fine dell’allenamento.

20 push up

  • Mettiti con la pancia piatta al suolo, il peso dovrebbe essere sul petto.
  • Posiziona le braccia a larghezza spalle con i palmi che fanno pressione sul suolo.
  • I gomiti devono essere rivolti verso i piedi.
  • Molto importante è assumere una posizione che ti permetta di eseguire l’esercizio.
  • Se sei già un po’ allenata, puoi provare a distendere le gambe all’indietro facendo pressione sull’avampiede.
  • Se invece ti stai approcciando per la prima volta all’esercizio, puoi portare all’indietro le gambe e fare leve sulle ginocchia.
  • In entrambe i casi, la posizione della parte superiore non cambia.
push up esercizio total body
push up esercizio total body

30 affondi saltati

  • Posiziona l’elastico al di sotto dei glutei
  • Partendo da una posizione di deep squat
  • Salta e atterra gentilmente in squat.
  • Continua a saltare in un movimento continuato e fluido in per il numero di ripetizioni indicato

10 burpees 

  • In piedi, abbassati in squat poggiando le mani al pavimento davanti a te.
  • Con un saltello porta indietro i piedi e raggiungi la posizione di push up e immediatamente porta il petto verso il pavimento, senza toccarlo (eseguendo quindi un push up).
  • Porta il petto in alto e riporta i piedi in avanti ritrovandoti così nuovamente in posizione di squat.
  • Immediatamente esegui uno squat saltato
  • Questa conta come una ripetizione (purtroppo!)

40 squat 

  • Mantieni il busto dritto e la spina dorsale neutrale
  • Spingi i glutei verso l’esterno, e immagina che ti stai per sedere mentre strizzi i glutei
  • Attiva l’addome mentre esegui l’esercizio e stendi le braccia in avanti per aiutarti nell’attivazione muscolare e con l’equilibrio
  • Le gambe dovrebbero essere divaricate in maniera tale che l’apertura sia uguale alla distanza tra le spalle, talloni fermamente piantati per terra.
Sumo Squat - Squat Challenge
Sumo Squat – Squat Challenge

Se dopo aver compiuto dai 3 ai 5 giri di questo mini circuito total body per bruciare più calorie, ancora senti di avere energie, prova ad aggiungere 2km di corsa.

Sei pronta per l’allenamento?

7 modi per bruciare più calorie nel post workout
7 modi per bruciare più calorie nel post workout

Come scegliere una fitness app per allenarsi

Per individuare le migliori fitness app è necessario farsi prima una domanda. Come determino quali sono le migliori fitness app? 

Con il proliferare delle fitness influencer, l’uinverso delle fitness app è esponenzialmente cresciuto. Booty class, total body workout e bootcamp oline sono solo alcune delle opzioni che hai a disposizione nella scelta.

Fitness app : come la scelgo?

  • Costo
  • Obiettivo fitness 
  • Attrezzi da utilizzare
  • Recensione degli utenti 
  • Istruttori

Costo

Il parametro in questione è totalmente relativo. Ognuno ha le possibilità che ha. E non è detto che un’app a pagamento sia migliore di una free. O viceversa. Detto questo c’è da dire che molte fitness app presentano una versione free attiva per un determinato lasso di tempo. Quindi si avrà tutto il tempo di provare e capire se l’app è effettivamente in linea con quello che ci aspettiamo. 

Obiettivi fitness

L’obiettivo fitness che vogliamo raggiungere è determinante. Cerca di capire qual è il tuo. I principali li conosciamo bene: glutei a palloncino, addominali a tartaruga e gambe da urlo, bikini body. Questi sono anche nomi dei più popolari fitness program e app in giro per il web e App Store.  

Attrezzi da utilizzare

Il suggerimento che possiamo dare in questo caso è di optare per un app che non comporti l’acquisto interminabile di attrezzature o attrezzature particolarmente ingombranti. Detto questo, se avete budget e spazio che ben vengano anche le app che propongono programmi fitness con utilizzo di attrezzature. 

Recensioni degli utenti

Le recensioni sono diventate negli ultimi anni una cartina di tornasole quando si tratta di verificare affidabilità e qualità di servizi. Leggerle può sicuramente aiutarti nella scelta. 

Istruttori

Premessa: istruttore qualificato non sempre coincide con fitness influencer. La buone notizie sono che:

  • ci sono istruttori qualificati che realizzano programmi di allenamento pur non mettendoci direttamente la faccia
  • spesso I fitness influencer sono supportati da trainer esperti e i programmi che vendono sono frutto e lavoro di persone qualificate.

Una buona ricerca in questo senso, può aiutarti a scegliere per il meglio.

In conclusione, le migliori app sono quelle che soddisfano una serie di parametri assolutamente personali. E tu le usi? Se si come le scegli? e quali sono?

REEBOK X VICTORIA BECKHAM

Reebok x Victoria Beckham è solo una delle ultime collezioni che vedono l’ormai indissolubile legame tra influencer/personaggi famosi e brand di moda.  Esce al termine della settimana della moda milanese e a ridosso di quella newyorkese, e promette di regalare stile e comfort senza limiti. 

Stile e Comfort. Reebok x Victoria Beckham

Se sei tra coloro che l’activewear lo indossano come capo per il tempo libero e il tuo motto è “Mai Passare Inosservata”, allora questa collezione fa decisamente per te.  Lo stile inconfondibile della Posh Spice si riconosce subito. Dalla testa ai piedi, l’eleganza sembra essere il filo conduttore della collezione. 

Un guardaroba che è la quintessenza dell’activewear, spazia da colori classici a quelli fluo, senza perdere coerenza con l’impronta di eleganza della collezione. 

Un total look per le più esigenti 

Come si dice “ il diavolo è nei dettagli”, ed è qui per tentarci all’acquisto di questa collezione esclusiva con loghi oversize sui cappellini, tessuti naturali e sintetici combinati appositamente per le tue sessioni di allenamento più intense.  

Design senza cuciture, caratterizza leggings, t-shirt, sport bra e body, regalano il massimo comfort senza sfregamenti sulla pelle.

Scarpe Glam per le amanti del running

Non poteva mancare un accessorio di vitale importanza per tutte le sportive e le activewear addicted di lusso: la scarpa.

Progettata esclusivamente per una donna alla moda, dal gusto minimale, raffinato e nello stesso tempo sportiva, prende ispirazione dal design progressive delle scarpe da running.  Tra i colori, un’ampia scelta per accontentare anche le più estrose. 

Che dire noi siamo già innamorate di questa collezione. E tu la compreresti? 

Body shaming: Davide Maggio Contro Emma Marrone

Emma Marrone vittima di body shaming per “mano” del giornalista Davide Maggio. 

Il giornalista ha infatti criticato il look della cantante, sottolineando l’inadeguatezza della calze a rete su delle gambe importanti.

La risposta di Emma non ha tardato ad arrivare e con un video dall’incipit piuttosto ironico, la cantante pugliese afferma di non sapere se il commento sia più noioso e imbarazzante. Emma, tuttavia, ha colto l’occasione per porre l’accento su un tema di scottante attualità: il body shaming.

Cos’è il body shaming?

Secondo il vocabolario Treccani la definizione di body shaming è la seguente:  Il fatto di deridere qualcuno per il suo aspetto fisico. 

Il problema sembra dilagare fino a diventare un fenomeno che colpisce trasversalmente tutte le generazioni. Esasperato dai social media, senz’altro può essere peggiorato dalla diffusione di modelli estetici assolutamente non aderenti alla realtà. 

Vip Vittime di Body shaming 

Le cronache mondane sono ricche di episodi del genere, non solo qui nel bel paese, ma sfortunatamente in tutto il mondo. Tra le vittime più celebri del nostro Paese, possiamo inserire senz’altro Vanessa Incontrada. Le accuse furono rivolte all’attrice spagnola, subito dopo il parto.  

Anche Margot Robbie, Dua Lipa, Lady Gaga e Byoncè sono state vittime di body shaming. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lady Gaga (@ladygaga)

Il fenomeno purtroppo è tristemente dilagante e non risparmia nessuno: giovanissimi, donne e uomini adulti, famosi e ignoti. Pur essendo Fitinhub un magazine improntato sulla forma fisica, siamo fermamente convinte che ogni donna abbia il diritto di sentirsi bene nel corpo che ha oppure di provare a migliorarlo nel modo che ritiene opportuno.

Vuoi il fisico di Elisabetta Gregoraci? Copia il suo workout

E’ arrivato gennaio e Instagram inizia a popolarsi di workout famosi e meno famosi. Tra quelli famosi, il workout che proprio ieri ha sconvolto “l’internet” è quello di Elisabetta Gregoraci. 

Il fisico di Elisabetta Gregoraci è forse tra i più invidiati del panorama televisivo italiano, e qui a Fitinhub siamo ben liete di constatare che il suo Beach Body non è solo frutto di madre natura, ma è fatto anche di workout e fatica in palestra. 

Vuoi il fisico di Elisabetta Gregoraci? Copia il suo workout su Instagram

Come succede in cucina, anche il workout per avere il fisico di Elisabetta Gregoraci spoilera solo alcuni degli esercizi che la conduttrice televisiva esegue sotto la supervisione del suo trainer.

Ti ricordiamo prima di eseguire qualsiasi allenamento di verificare di essere nelle condizioni di salute e di fitness per per poterlo eseguire. 

Bench Jump Over

Per eseguire l’esercizio avrai bisogno di una panca. 

  • Posiziona le mani sulla panca.
  • Piegati in avanti con le braccia tese
  • Attiva l’addome
  • Fissa la panca e piegando le gambe scavalca con un salto esplosivo 
  • Continua ad eseguire l’esercizio per il numero di ripetizioni indicate

L’esercizio in questione coinvolge femorali e quadricipiti, ma coinvolge anche altri muscoli del corpo come: addominali, polpacci, glutei e flessori dell’anca.

Nel video pubblicato dalla Gregoraci su Instagram, aggiunge alla routine anche una variazione dell’esercizio che prevede un saltello prima di effettuare il salto esplosivo e scavalcare la panca. Inoltre, guardando nel dettaglio, per aumentare la resistenza e la difficoltà dell’esercizio, vengono utilizzate anche delle cavigliere. 

Plyo Jump Box 

Per eseguire l’esercizio avrai bisogno di un box o una panca ben fissata al pavimento

  • Posizionati davanti al box o alla panca
  • Con un salto esplosivo sali sul box o la panca 
  • Esegui un salto per effettuare la fase di discesa
  • Continua ad eseguire l’esercizio per il numero di ripetizioni indicate

Scopri tutti I benefici del Plyo jump Box 

Sit Up con torsione e molleggio 

In verità è la prima volta che vediamo questo esercizio, vi suggeriamo di guardare il video per verificare l’esecuzione 

  • Esegui un sit up
  • Effettua una torsione verso destra molleggiondo per un conteggio 
  • Effettua una torsione verso sinistra molleggiondo per un conteggio 
  • Effettua un crunch 
  • Torna nella posizione di partenza 

Sit Up molleggiati con braccia sollevate

  • Esegui un sit up con gambe piegate in ponte
  • In fase di salita tieni le bracci in alto altezza sguardo
  • Una volta arrivata in posizione molleggia per il numero do volte indicato
  • Torna nella posizione di partenza 

Di seguito trovate il link agli esercizi, eseguiti direttamente da Elisabetta Gregoraci 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisabetta Gregoraci (@elisabettagregoracireal)

5 consigli per rimanere in forma durante il periodo Natalizio

Rimanere in forma durante il periodo Natalizio, tende ad essere una vera e propria sfida: tra cene, aperitivi e regali di natale, la nostra scala di priorità sembra modificarsi leggermente.

Come rimanere in forma durante il periodo natalizio?

Nessun dramma, è normalissimo prendersi una pausa dalla propria routine quotidiana durante le feste di Natale o le vacanze estive. Tuttavia l’importante è non trascurare questi 5 punti

5 consigli per rimanere in forma durante il periodo Natalizio

Movimento: per quanto tu possa andare in giro per compere natalizi e regali a parenti e amici, ti consigliamo di dare la priorità ad un allenamento programmato, possibilmente la mattina. Non si sa quale contrattempo possa succedere durante il giorno: ad esempio potresti rimanere bloccata nel traffico mentre ti sposti alla ricerca dei regali.

Bastano 10 minuti, per un allenamento blando ma efficace. Ti servirà un timer. Realizza quanti più giri possibile del seguente allenamento:

  • 20 Squat
  • 20 V-Up
  • 20 Push up

In questa maniera avrai attivato tutti i muscoli del corpo e potrai comunque affrontare la giornata con un piglio deciso.

Alimentazione: Beh che Natale sarebbe senza un panettone, un pandoro e vari pranzi e cene, e aperitivi con le amiche? Guai a rinunciarci! Tuttavia crediamo che sia sempre giusto cercare di mantenere un equilibrio. Crediamo molto nel principio della “compensazione”. Mangiato eccessivamente la sera prima? Cerca di compensare il giorno dopo con pasti ricchi di alimenti sani.

Leggi anche Mangiato troppo nel weekend? Come recuperare il giorno dopo

Sonno: Sappiamo quanto può essere elettrizzante il Natale: luci, pacchetti, giocate a casa di amici. Tutto molto WOW! Tuttavia ti suggeriamo di non strafare con le nottate in bianco, anche perchè possono innescare un circolo vizioso di stanchezza/comfort food/pigrizia e via di seguito.

Beauty routine: Importantissima, a nostro avviso, la beauty routine della sera e della mattina. Forse le vacanze di Natale non sono proprio il massimo per lunghe ore davanti allo specchio, ma cerca di portare avanti le tue abitudini beauty prima di uscire e prima di mettere la testa sul cuscino.

Tempo per se stessa: Le vacanze di Natale, spesso sembrano una lunga lista di cose da fare necessariamente: regali, visite ai parenti, preparazione pranzi e cene. Cerca in tutta questa frenesia di non perdere mai di vista il tuo benessere. Il nostro momento di “pace” preferito è leggere un buon libro, sul divano, con una buona tisana rilassante e il cellulare rigorosamente offline.

 

Full Body Workout in 5 movimenti

Il venerdì è il giorno giusto per un full body workout. Come riassunto di tutto quello che è stato fatto in termini di allenamento durante la settimana, è bene mettersi alla prova prima dell’inizio del weekend 

Come eseguire l’allenamento full body workout in 5 movimenti 

L’allenamento va eseguito con due manubri ed è un allenamento ad alta intensità. Ti ricordiamo di essere sempre sicura di poter eseguire l’allenamento. 

Esegui 12 ripetizioni per ogni esercizio e al termine di tutti gli esercizi indicati esegui 1 minuto di burpees.

Come sempre ti serviranno:

  • un timer
  • un tappetino 
  • una bottiglietta d’acqua
  • pesetti/kettlebell

Squat Overhead 

  • Inizia con i manubri posizionati all’altezza della clavicola. Divarica leggermente le gambe a distanza fianchi.
  • Solleva i manubri verso l’alto stendendo completamente le braccia
  • Esegui uno squat ricordandoti di attivare l’addome e di tenere la schiena dritta.
  • Ritorna in posizione di partenza.
  • Puoi anche fare una piccola pausa tra i due movimenti se pensi che il tutto sia troppo pesante per le tue articolazioni.

Affondi statici alternati con curl bicipiti 

  •  Iniziare in piedi con i piedi alla larghezza delle spalle e posiziona le mani sui fianchi per la stabilità
  • Avanza con una gamba e scendi nella contrazione eccentrica piegando il ginocchio anteriore fino a che non si trova leggermente al di sopra del livello del pavimento
  • Usa il piede posteriore per bilanciare spingendo leggermente in avanti sulle dita dei piedi (tenendo sollevato il tallone)
  • Esegui 12 curl con i manubri
  • Raddrizza la gamba anteriore facendo peso sul tallone. Allo stesso tempo, raddrizza anche la gamba posteriore. Questo ti riporterà alla posizione di partenza; continua per il numero indicato di ripetizioni
Come eseguire affondi indietro a casa senza pesetti
Come eseguire affondi indietro a casa senza pesetti

Row 

  • Impugna due manubri o bottiglie d’acqua e con un movimento a cerniera porta il busto in avanti affinchè sia in parallelo con il pavimento
  • Distendi le braccia verso il basso e porta indietro il gomito destro tenendo la mano rivolta verso l’interno
  • Riporta il braccio destro il posizione di partenza ed esegui il movimento con l’altro braccio
4 esercizi per migliorare il tono muscolare della schiena
4 esercizi per migliorare il tono muscolare della schiena

Triceps dips

  • Posizionati davanti ad una sedia/panca/divano, seduta per terra
  • Posiziona i palmi delle mani sulla sedia di modo che i gomiti siano rivolti verso l’alto
  • Facendo perno sui palmi delle mani tenendo attivi anche addome e glutei, solleva il corpo verso l’alto
  • Ritorna in posizione di partenza e ripeti l’esercizio per il numero di volte indicato.

1 min burpee

  • In piedi, abbassati in squat poggiando le mani al pavimento davanti a te.
  • Con un saltello porta indietro i piedi e raggiungi la posizione di push up e immediatamente porta il petto verso il pavimento, senza toccarlo (eseguendo quindi un push up).
  • Porta il petto in alto e riporta i piedi in avanti ritrovandoti così nuovamente in posizione di squat.
  • Immediatamente esegui uno squat saltato
  • Questa conta come una ripetizione (purtroppo!)

Leggi anche 3 esercizi alternativi ai burpees se non ti piace eseguirli o sei alle prime armi

 

Total body challenge: il workout per mettersi alla prova

Il Lunedì chiama total body challenge. Eh si, perché mentre ci lamentiamo dell’ormai inizio dei “lavori” della settimana, il consiglio che noi di Fitinhub vogliamo dare, è che mettersi alla prova il primo giorno della settimana, ti dà sicuramente la motivazione e la grinta necessaria per affrontare tutta la settimana.

Total body challenge 

L’allenamento total body challenge è un allenamento ad alta intensità. Prevede l’esecuzione di quanti più round possibili nell’arco di 10 minuti, dunque, non prevede pause. Riposati solo quando ne hai bisogno. Ti ricordiamo di verificare sempre di essere sempre nelle condizioni fisiche e di salute per eseguire l’allenamento.

Come sempre ti serviranno:

  • un timer
  • un tappetino 
  • una bottiglietta d’acqua
  • pesetti/kettlebell

Esegui il numero di set indicati per ogni super set. Per gli esercizi unilaterali il numero di ripetizioni indicato è relativo ad ogni lato. Utilizza il peso che ti permetta di eseguire le ripetizioni in maniera corretta 

12 american swing

  • Per eseguire correttamente l’esercizio è necessario attivare il muscolo grande dorsale, portando indietro le spalle e facendo dondolare il kettlebell in mezzo alle gambe.
  • Ovviamente non mandare in ipertensione la parte posteriore delle ginocchia, ma in ogni caso dovresti stendere le ginocchia completamente, facendo leva sulla contrazione dei quadricipiti.
  • Se non pieghi le ginocchia nella fase di swing, durante il quale il peso e tra le gambe leggermente indietro rispetto al corpo, rischi di porre stress inutile e dannoso sui femorali e sui lombari. Piegare le ginocchia ti permette di caricare in maniera corretta i fianchi.
  • Portare indietro il peso, tenendolo quanto più vicino all’inguine, per facilitare il movimento cerniera/deadlift evitando di eseguire uno squat.

Leggi anche: come eseguire swing senza kettlebell

8 push up inclinati

  • Inizia in posizione di push up Start in push-up (mani sotto le spalle, addominali ingaggiati, schiena dritta e gambe stese all’indietro piedi uniti)  con il dorso dei piedi centrati sulla stability ball.
  • Ritorna in posizione di partenza e abbassati in un push up.
  • Tornare nella posizione di partenza continuando ad eseguire il movimento in maniera fluida per otto ripetizioni
Total Body workout a casa con i Push Up
Total Body workout a casa con i Push Up

10 squat bulgari (10 per gamba)

  • Punta del piede sulla panca posizionato ad altezza ginocchio
  • Porta in busto leggermente in avant
  • Il piede che appoggia per terra ad una distanza piuttosto ampia in modo da tenere il focus sui glutei
  • Scendi verso il basso ricordandoti di piegare le ginocchia
  • Risali in posizione di partenza

12 sumo squat

  • Con i piedi a distanza spalle, punta i piedi a 45° verso l’esterno
  • Inspira mentre porti indietro i fianchi in uno squat, portando le braccia in avanti e tenendo le mani davanti al petto
  • Attiva l’addome e mantieni la spina dorsale neutrale
  • Fai una pausa quando arrivi nella posizione più bassa del movimento e fai attenzione perchè è proprio nel momento in cui i fianchi raggiungono l’altezza delle ginocchia che la forma inizia a venire meno
  • Gli stinchi dovrebbero trovarsi in posizione verticale, e le ginocchia leggermente o in avanti rispetto agli alluci.
  • Butta fuori l’aria quando ritorni verso l’alto, facendo partire la spinta dai talloni.
  • La respirazione è parte fondamentale dell’esercizio soprattutto quando inizi ad eseguire l’esercizio con i carichi elevati.

15 mountain climbers 

  • Inizia in posizione plank con braccia tese ed entrambe i piedi per terra
  • porta il ginocchio destro verso il petto
  • porta il ginocchio indietro e torna in posizione di partenza
  • ripeti il movimento con il ginocchio sinistro

30 secondi di plank 

  • Una volta raggiunta la posizione corretta inspira attraverso il naso.
  • Dovresti sentire tutti i muscoli del corpo che si attivano.
  • Addome, glutei e muscoli delle gambe sono tutti attivi durante l’esecuzione dell’esercizio.
  • Espira buttando fuori l’aria dalla bocca.
  • L’obiettivo è quello di attivare tutti i muscoli coinvolti, e naturalmente rilassarli quando butti fuori l’aria.
  • Prosegui quindi con la respirazione per tutta la durata dell’esercizio.