Quali sono i migliori sport contro l’ansia?

Sport contro ansia: spesso e volentieri abbiamo varie esigenze quando ci approcciamo all’attività fisica. C’è chi lo fa per scaricare lo stress, chi per perdere peso, chi per tonificare i muscoli e ci sono anche persone che desiderano trovare il perfetto sport per combattere l’ansia. Sono molte le ricerche che confermano il ruolo dello sport nell’ambito della salute mentale e della riduzione dei sintomi che vengono associati alla depressione. Del resto è noto a tutti che fare regolarmente attività fisica fa stare meglio corpo, anime e mente poiché – tra gli altri vantaggi – si stimola anche la produzione di endorfine, le molecole del benessere. Vediamo allora quali sono i migliori sport contro l’ansia.

Sport contro ansia: quali sono i migliori per combatterne i sintomi

Quali sono i migliori sport contro ansia? Sicuramente fare sport all’aperto aiuta a sentirsi più sereni, soprattutto per coloro che hanno la fortuna di abitare in montagna o in campagna e hanno a disposizione grandi spazi verdi. Considerato che di sport utili contro l’ansia ce ne sono un bel po’, come vedremo a breve, come si fa a scegliere? Sicuramente è necessario optare per uno sport che diverta, in modo da praticarlo costantemente con piacere, ed è bene evitare tutte le competizioni se lo scopo è quello di rilassarsi e stare bene. Vediamo allora una lista degli sport migliori contro l’ansia.

Stancarsi rilassa: gli sport cardio

Stancarsi aiuta a rilassarsi: questo è il principio che spinge a scegliere gli sport cardio per ridurre l’ansia. Via libera a corsa, bibicletta, ginnastica aerobica, camminata veloce o salto con la corda. Tutto torna utile in questo senso poiché il sistema cardiovascolare lavora e i muscoli si stancano con un rilascio modesto di endorfine. Questa tipologia di sport è indicata soprattutto per le persone che hanno bisogno di sfogo e che pensano troppo, coloro che accumulano nervosismo insomma. Il risultato migliore si ottiene se, facendo cardio, ci si concentra su una playlist.

Sport meditativi per calmare la mente

Ci sono tanti sport che comportano meditazione: arti marziali, yoga, tai-chi-chuan. Occorre solo scegliere la modalità più giusta per esercitare il vostro fisico e lasciarsi andare ai numerosi benefici che queste attività garantiscono contro la depressione. In che modo gli sport meditativi agiscono scacciando l’ansia? Innanzitutto si lavora sulla respirazione, si migliorano postura e gestione dell’ansia grazie all’abbassamento dei livelli di cortisolo, del battito cardiaco e della pressione. La meditazione aiuta anche a cambiare prospettiva rispetto ai propri problemi poiché è un lavoro di concentrazione. Perfetti per chi cerca motivazione o soffre di tensioni muscolari legate allo stress.

Sport d’acqua per lavorare intensamente rilassandosi

Gli sport d’acqua sono perfetti non solo per rimanere in forma ma anche perché favoriscono il rilassamento dei muscoli di tutto il corpo. Via libera al nuoto, l’hydrobike e l’acquagym, dunque. Il massaggio corporeo praticato dall’acqua rilassa il corpo e il benessere va a influire anche sulla mente grazie alla maggior produzione di serotonina. Gli sport d’acqua sono ideali per chi soffre di ansia ed è sempre teso, ha problemi di insonnia e di fame nervosa.

Quali sono i migliori sport anticellulite oltre alla palestra?

Spesso e volentieri ci guardiamo allo specchio e, anche se siamo in forma, ci fissiamo su quel dettaglio: la cellulite! Questo inestetismo dovuto alla cattiva circolazione del sangue sembra quasi imbattibile. Come contrastarla? Con l’alimentazione, certo, ma esistono anche una serie di sport anticellulite che vanno a contrastare questo inestetismo grazie all’attività fisica. Partendo dal presupposto che la cellulite si combatte sia dall’interno – con acqua e alimentazione corretta – che dall’esterno – con l’attività fisica – vediamo una classifica dei migliori sport anticellulite oltre alla palestra.

Sport anticellulite: i migliori per combattere la pelle a buccia d’arancia

Vediamo la top 5 dei cinque sport anticellulite migliori per combattere questo fastidioso inestetismo e scoprire le gambe senza pensieri.

Nuoto e sport in acqua

Al primo posto in classifica troviamo, comprensibilmente, tutti gli sport che si fanno in acqua a partire dal nuoto. E se non ami fare vasche su vasche? Anche l’acqua gym o l’hydrobike sono soluzioni ottimali in questo senso. L’acqua è, in ogni caso, il peggior nemico della cellulite. Muoversi in acqua garantisce un effetto massaggio perfetto per modellare i punti critici del corpo e riattivare la circolazione. I risultati dello sport in acqua sono evidenti e rendono le gambe più snelle e asciutte.

Camminata veloce

Molto indicata per ridurre gli inestetismi della cellulite è anche la camminata veloce. Quand’è che la cellulite migliora camminando? Facendolo un’ora tutti i giorni o almeno per 3 volte a settimana. Per la cellulite allo stadio iniziale bastano anche quaranta minuti al giorno. Perché abbia effetto è necessario camminare in maniera sostenuta, almeno a 9/10 km orari.

Pattinaggio

Pattinare riduce la cellulite perché coinvolge in maniera massiccia sia i glutei che le cosce. Che sia all’aria aperta con i roller blade o con i pattini sul ghiaccio, pattinare aiuta ad avere gambe più snelle e asciutte. Il segreti? Pattinare tenendo le gambe piegate per bruciare di più e ottenere effetti migliori. Si parte pattinando almeno 30 minuti per tre volte a settimana e si va via via aumentando.

Kickboxing

Non si impara solo a difendersi, facendo kickboxing, ma si contrasta efficacemente anche la cellulite. Lo sport agisce in profondità sulle gambe e sui glutei evitando gli accumuli adiposi e i fastidiosi cuscinetti. Questo sport è molto efficace anche per perdere i chili di troppo poiché coinvolge tutto il corpo.

Yoga e pilates

Sia yoga che pilates sono attività utili in questo senso perché agiscono migliorando la circolazione. Oltre a correggere la postura errata queste due attività favoriscono il drenaggio delle tossine e l’espulsione dei liquidi in eccesso. Come renderli ancora più efficaci? Abbinandoli al consumo di alcuni tipi di tisane.

Spinning per glutei e cosce iper definiti: ecco tutti i benefici

Che cosa si intende quando di parla di spinning e quali sono i benefici nel praticarlo? Lo spinning altro non è che un allenamento su cyclette associato a una musica ritmata. Si tratta di una disciplina di cardio training che vede le sue origini negli anni Novanta. Si tratta di simulare una pedalata con varie pendenze in palestra oppure a casa. Vediamo come si pratica questa disciplina e quali sono i benefici spinning.

Spinning: come si pratica?

L’allenamento spinning si pratica su una cyclette in cui la velocità che si riesce a dare alla pedalata è direttamente influenzata dalla resistenza del freno sul volano. Con lo spinning si bruciano molte calorie e si torna in forma grazie al grande sforzo fisico che una sessione di questa disciplina richiede. Come si pratica? Innanzitutto, prima ancora di iniziare, occorre controllare che la bici sia tarata sulla tua altezza sia per quanto riguarda la sella che per quanto riguarda il manubrio. Una lezione di spinning può durare dai 45 ai 60 minuti e comprende tre fasi: riscaldamento, fase centrale e defaticamento. La fase centrale è quella in cui il cuore pompa ed è maggiormente in attività. A seconda delle indicazioni dell’istruttore si alternano fasi con frequenza cardiaca elevata e picchi modesti così come pianure e pendenze. Sono previste una serie di andature principali durante una sessione di spinning: andatura in piana seduto, altrimenti detta posizione di base; salita da seduto, in cui le mani stanno sul manubrio e il bacino leggermente indietro per facilitare la salita; pedalata in piedi, che prevede di pedalare in piedi con il busto in avanti per le salite.

Benefici spinning: perché sceglierlo per rimanere in forma

Lo spinning presenta una serie di benefici non da poco quando lo si pratica in maniera regolare. I vantaggi non sono solo a livello fisico ma anche a livello psicologico. Quali sono i miglioramenti? Vediamo insieme la lista di benefici spinning:

  • praticandolo il corpo è più tonico a partire dalle gambe e dai glutei;
  • il consumo energetico è molto elevato;
  • aumenta la resistenza grazie ai picchi di frequenza cardiaca;
  • il rilascio delle endorfine contribuisce a diminuire lo stress e aiuta a gestire l’ansia;
  • il cuore diventa più forte e i battiti cardiaci si abbassano quando è a riposo;
  • migliora la ventilazione polmonare.

Zumba: l’allenamento perfetto per chi ama ballare e ridere

State pensando di rimettervi in forma ma i corsi come crossfit o fitboxe vi sembrano troppo pesanti, per non parlare della noia della sala pesi. Siete persone spumeggianti, che amano stare in mezzo agli altri, ballare, muoversi a ritmo di musica…l’attività perfetta per voi? La zumba! Tra musiche latino americane, colore e ritmo la zumba è l’allenamento migliore per tutti quelli che trovano il fitness noioso. Vediamo allora in cosa consiste una lezione e quali sono i benefici zumba.

Cos’è la zumba?

Spesso e volentieri quando si parla di zumba le idee delle persone non sono chiare. Anche se può non sembrare la zumba costituisce un vero e proprio allenamento che dà benefici sia al corpo che allo spirito, come si dice. Ideale per divertirsi soprattutto nella stagione invernale, sono tante le palestre che offrono appositi corsi di zumba. L’allenamento in questione coinvolge tutti i muscoli del corpo ed esercita il sistema cardiovascolare. Il consumo in un’ora di zumba varia dalle 500 alle 800 kcal a seconda dell’intensità. Esistono poi diverse declinazioni della classica lezione di zumba (Zumba Toning, Aqua Zumba, Zumbatomic e queste sono solo alcune). Una lezione di zumba dura minimo 50 minuti. Vediamo quali sono i benefici zumba.

Benefici zumba: dimagrire e tonificarsi divertendosi

Perché la zumba fa bene e dovrebbe essere scelta come attività fisica da tutti quelli che vogliono tornare o rimanere in forma senza sentirsi coinvolti in un vero e proprio allenamento? Vediamo tutti i benefici zumba:

  • si ottengono tutti i vantaggi della ginnastica a corpo libero;
  • il sistema cardiovascolare viene allenato costantemente;
  • si bruciano tante calorie, quindi l’attività praticata in modo intenso è ideale per chi vuole perdere peso;
  • si ascolta bella musica lasciandosi andare al ritmo;
  • migliora coordinazione e senso del ritmo;
  • permette di liberarsi dalle tensioni e dallo stress accumulati nella vita quotidiana;
  • alterna fasi a bassa intensità e fasi ad alta intensità;
  • i muscoli si tonificano;
  • fianchi, glutei e addome vengono modellati;
  • le ossa si fanno più robuste;
  • favorisce il buonumore e il rilassamento mentale grazie alle musiche latino americane.

Ti alleni per dimagrire? 6 trucchetti per farcela

Se ti alleni per dimagrire, probabilmente ti sarai trovata ad affrontare periodi di stallo, scarsa motivazione e voglia di gettare la spugna. Ora se è vero che una tipologia di allenamento può non garantire gli stessi risultati per chiunque lo esegua, ci sono dei piccoli trucchetti da mettere in pratica per ottimizzare l’allenamento e raggiungere l’obiettivo.

Vi ricordiamo sempre che ogni allenamento dovrebbe essere eseguito previa una visita medica e supporto di uno specialista. Inoltre nulla può impedirti di raggiungere il tuo obiettivo come una pessima alimentazione. 

Quando si parla di tapis roulant, aggiungi sempre l’inclinazione. Se sei abituata ad allenarti in “pianura” allora dovrai aggiungere un minimo di pendenza per permetterti di bruciare più calorie.

L’allenamento ad alta intensità ti permette di bruciare più calorie e grasso in generale. Quando parliamo di alta intensità intendiamo sempre, in una scala da 1 a 10, almeno un punteggio di 8 o 9.

Allena il tuo corpo ad utilizzare l’ossigeno in maniera più efficiente. Sopratutto quando fai cardio dai il massimo. Un modo per scoprire se stai dando il massimo? Prova a parlare con la tua amica durante un allenamento ad alta intensità e se ci riesci, forse è il caso di impegnarti di più.

La respirazione è importante. Quindi buttare fuori l’aria in fase di sforzo durante l’esercizio ti permetterebbe di sollevare pesi più pesanti, mentre contrarre l’addome durante gli esercizi in piedi, ti permetterebbe di rendere più forte l’addome e aumentare il carico da sollevare.

L’allenamento con i pesi è un must. 10 ripetizioni eseguite lentamente ed in maniera controllata con pesi nell’arco di 1 minuto, sarebbero più efficaci di 3 esercizi cardio eseguiti velocemente. Bonus? Risparmi tempo.

Gli esercizi multiarticolari ti garantiscono il maggior effetto brucia grassi nel post workout. Sono infatti i migliori esercizi per la perdita di peso in eccesso, quelli che coinvolgono più gruppi muscolari contemporaneamente.

Acquabike: contro la “buccia d’arancia” in acqua anche d’inverno!

Se il problema principale per il quale avete deciso di fare esercizio fisico è l’accumulo di liquidi e la conseguente cellulite l’attività che dovete scegliere è una soltanto: l’acquabike. Per chi ha gambe gonfie, liquidi accumulati e cellulite evidente l’acquabike o hydrobike è un modo semplice e efficace per migliorare la situazione. Vediamo i benefici acquabike per ottenere un corpo tonico, dimagrire e dare una bella stoccata alla fastidiosa pelle a buccia d’arancia.

Acquabike: cos’è e come funziona

Si tratta di un ottimo esercizio per bruciare calorie e rimodellare la silhouette, specialmente quella delle gambe e del lato B. Ma cosa si intende quando si parla di acquabike o hydrobike che dir si voglia? Questo sport si pratica salendo in sella a una cyclette e pedalando sott’acqua a ritmo di musica. La bicicletta viene solitamente fissata al fondale della piscina tramite delle ventose ed è fatta di acciaio. Le lezioni durano solitamente dai 50 ai 60 minuti e l’intensità dell’allenamento è variabile. Nel corso della sessione si simulano percorsi in salita, discesa e sprint.

Benefici acquabike: dalla tonificazione al consumo di calorie

Vediamo di seguito tutti i benefici acquabike per l’organismo e la forma fisica:

  • coinvolge i muscoli di gambe, glutei, addome e braccia: quadricipite, glutei, addominali alti, bassi e obliqui, bicipiti, tricipiti e chi più ne ha più ne metta. Anche la schiena ottiene benefici per il coinvolgimento dei muscoli dorsali;
  • è un’ottima attività cardio: pedalare in acqua è più difficile che pedalare su strada. Il cuore viene sollecitato maggiormente e il diretto vantaggio è che vengono rinforzate le capacità cardio respiratorie;
  • si bruciano moltissime calorie: andare in bici in acqua permette di consumare moltissime calorie. Una sessione di acquabike risulta essere più intensa di una si spinning. La resistenza dell’acqua permette di consumare più calorie che se gli stessi esercizi venissero fatti fuori. Quanto si consuma facendo hydrobike? Dalle 300 alle 500 calorie ogni 45 minuti a seconda dell’intensità;
  • non sollecita le articolazioni: fare sport in acqua non sollecita le articolazioni. Si tratta di un’attività classificabile come dolce in questo senso, ideale per le donne incinte o per chi è sovrappeso;
  • è ideale per combattere la cellulite: fare acquabike è uno dei metodi migliori per combattere la cellulite poiché l’acqua effettua un vero e proprio massaggio che va a migliorare la circolazione. Oltre a questo migliora anche la qualità della pelle, che diventa visibilmente più soda.

Ciclo Mestruale Sintomi: ecco il trucchetto naturale per attutirli

Una volta al mese, devi sopportare dolori lancinanti, nausea, vomito, temperatura alta crampi alla pancia e insonnia. Il ciclo mestruale di certo non è tuo amico, e sebbene esistano farmaci da banco e non per alleviare il malessere generale, sarebbe forse meglio ricorrere a rimedi non artificiali.

Ciclo Mestruale Sintomi: Allenarsi potrebbe essere la soluzione

Per quanto probabilmente possa sembrarti controintuitivo, l’allenamento sembra essere una soluzione naturale al problema.

La maggior parte di noi, tende a saltare completamente la palestra e in generale l’allenamento, quando si trova nel pieno dei dolori da ciclo mestruale.

Uno studio invece afferma che l’esercizio, ed in particolare il cardio, potrebbe essere la cura che cercavi. Alcuni scienziati hanno esaminato donne tra i 18 e i 43 anni e gli effetti dell’allenamento cardio.

L’allenamento, in particolare su tapis roulant, durante il ciclo mestruale. Il gruppo è stato sottoposto a 4 settimane di allenamento aerobico supervisionato, seguito da sei settimane di allenamento su tapis roulant a casa, tre volte a settimana.

Ecco i risultati:

  • dopo 4 settimane le donne rilevavano circa 6% di dolore in meno,
  • a 6 settimane veniva rilevato il 22% di dolore in meno,
  • dopo 7 mesi riportavano addirittura un miglioramento della qualità di vita e delle funzioni quotidiane.

Che dire, in barba a chi bistratta le credenze popolari, l’allenamento è davvero la miglior medicina!

10 cose che solo le donne che sollevano pesi possono capire

Quando inizi a sollevare pesi, la fame aumenta, e inizi anche a mangiare strane combinazioni di alimenti, in nome del fatto di raggiungere l’intake di proteine giornaliero.

Sei soddisfatta di cose piccolissime: come i tuoi mini bicipiti che piano piano aumentano di volume.

Anche calli e vene non ti sembrano poi così antiestetici, anzi inizi quasi a mostrarli come trofeo.

Sogghigni prendendo in giro il tipo vicino a te che solleva meno di te e soprattutto inizi a valutare i tuoi possibili flirt dalla dimensione dei loro polpacci…

Quindi inizi a sviluppare una sorta di superiorità rispetto a tutte le altre tipologie di allenamento, soprattutto il cardio.

Il tuo istinto di sorellanza si rafforza quando vedi un’altra ragazza come te in sala pesi, anche se questo vorrà dire dividersi i manubri da 8-10 kg

Nonostante tu sia perfettamente in grado di sollevare carichi da 25 kg sopra la testa, gli uomini tenteranno sempre di aiutarti

E l’allenamento più duro di tutti? Applicare i fermi ai pesi con le tue piccole manine

Stai diventando più sinuosa ma nello stesso tempo non ti sei sentita mai così “soda”

E la sensazione di non poter camminare dopo il leg day, diventa quasi un momento di enorme soddisfazione

8 suggerimenti dai trainer che dovresti ascoltare

8 suggerimenti dai trainer che dovresti ascoltare. Si presentano in palestra in top aderenti anziché in maglietta, nel loro armadietto ci sono battle rope e kettlebell invece di penne e blocchetti. Nel loro mondo la parola toner non ha nulla a che vedere con la stampante. I personal trainer dedicano la loro quotidianità alla costruzione del corpo perfetto. Ecco le cose di cui loro sono consapevoli e di cui dovresti prendere nota.

Non puoi solo fare cardio

Correre, andare in bicicletta, camminare sono tutte attività che ti permettono di bruciare calorie. Ma quando si tratta di tornare in forma non puoi ignorare il fatto di dover mixare allenamento cardio con un allenamento di rinforzo muscolare. Come abbiamo più volte detto alzare pesi ti permette di mettere su massa magra e di dare una scossa al tuo metabolismo permettendoti di bruciare più calorie anche stando semplicemente seduta sul divano. Inoltre avere una buona massa muscolare ti permette di performare meglio nelle attività cardio e ad evitare di farti male.

Aumentare i pesi ti porta a migliori risultati

Push up, squat, affondi ti permettono di affrontare al meglio le attività giornaliere come ad esempio salire le scale. Ma aggiungere manubri più pesanti al proprio allenamento – in maniera da poter fare dalle 8 alle 15 ripetizioni – può portare ad una più alta costruzione di massa magra. Non avere paura di diventare la prossima donna hulk, perché a meno che non passi ore ed ore in palestra all giorno, ingerendo una grande quantità di proteine, il tuo corpo può solo che trarre benefici da questo tipo di allenamento.

Anche il miglior allenamento non ti permette di raggiungere i tuoi obiettivi se non accompagnato da una corretta alimentazione.

Anche se stai facendo tutto alla perfezione in termini di allenamento, devi necessariamente apportare delle modifiche alla tua alimentazione per vedere risultati. Inizia dai piccoli gesti quotidiani. Ad esempio prova ad eliminare lo zucchero che versi nelle bevande come te e caffè.

Aggiungere è meglio che sottrarre

Se è vero che è necessario prestare attenzione a quello che si mangia, tagliare eccessivamente le calorie non è sostenibile nel lungo termine. Concentrati piuttosto nell’aggiunta di cibi ricchi di nutrienti come frutta, verdura, semi, noci, che forniscono al tuo corpo benzina preziosa per i tuoi allenamenti.

Divertirsi è fondamentale

Non è necessario fare sforzi disumani per raggiungere risultati. Anzi, può essere perfino controproducente. Prova ad inserire attività che ti fanno divertire nella tua routine settimanale. La vera chiave per il successo sono l’equilibrio e la costanza.

Le altre 23 ore contano

Indipendentemente dal tipo di allenamento che fai, devi tenere in considerazione il fatto che attività come salire le scale, parcheggiare lontano o fare la spesa a piedi sono decisive per raggiungere i tuoi obiettivi. Coloro che ottengono i risultati migliori, rendono queste attività extra allenamento parte del loro quotidiano.

Essere allenata non è più difficile che essere fuori forma

E’ chiaro che devi faticare per raggiungere i tuoi obiettivi. Ma considera tutta l’energia che perdi nel pensare che vorresti cambiare e a lamentarti del fatto che non hai il tempo e l’energia per farlo. I trainer sanno che il segreto per cambiare il proprio corpo è spostare l’attenzione da ciò che non si possiede a ciò che si può arrivare a fare. L’impegno è tutto.

La perdita di peso non è il tuo vero obiettivo

Spesso le persone iniziano programmi di allenamento perchè non amano quello che vedono nello specchio. Ma i trainer sanno che c’è sempre qualcosa di più profondo sotto e ti invitano a chiederti spesso “perchè” finché la vera ragione non salta fuori. Avere ben chiare le motivazioni, ti permette di essere più costante nel seguire il tuo piano e ignorare le tentazioni.

 

 

Allenamento calistenico: aumenta la massa magra e allunga i muscoli

Cos’è l’allenamento calistenico e quali sono i suoi benefici? Volendo dare una definizione ad allenamento calistenico basta dare un sinonimo, ovvero allenamento a corpo libero. Si tratta di una tipologia di training che è sempre stata utilizzata per mantenere e migliorare la salute del corpo. Da dove arriva la parola calistenico? Basta andare a dare un’occhiata all’etimologia. Si tratta di un termine che viene utilizzato in sue forma (calistenia, callistenia) e che è l’insieme di due parole greche, calòs (bello) e sthènos (forza). Questa espressione fa riferimento alla bellezza estetica che deriva dall’allenamento. Quali sono le tecniche dell’allenamento calistenico e quali i benefici?

Allenamento calistenico: tecniche e benefici

Come funziona l’allenamento calistenico? Le tecniche si fanno risalire al training marziale dell’antica Grecia. Si possono trovare tracce anche nelle arti circensi. Si tratta di esercizi acrobatici e di destrezza. Ci sono diverse scuole di pensiero relative a quali siano o meno gli esercizi calistenici ma, in linea generale, si tratta di tutti quegli esercizi eseguiti rigorosamente a corpo libero o con attrezzatura di base. I movimenti sfruttano il peso del corpo per esercitare resistenza muscolare, fluidità e equilibrio. Il fatto che non siano necessari degli specifici attrezzi rende questi esercizi perfetti per chi pratica fitness in casa o per lo street workout. L’allenamento calistenico, quindi, comprende esercizi quali trazioni, dip, muscle up – che rafforzano i muscoli e aumentano la resistenza – e front lever, planche , back lever per le abilità isometriche.

Quali sono i benefici allenamento calistenico? Innanzitutto tramite l’allenamento calistenico si irrobustisce tutto il corpo, ovvero ogni singolo gruppo muscolare. Questa tipologia di allenamento offre la possibilità di allenare contemporaneamente più gruppi, anche se generalmente gli esercizi riguardano di più la parte superiore del corpo. L’allenamento calistenico opera anche sulla flessibilità del corpo tramite i movimenti ampi che permettono non solo di sviluppare la forza ma anche di allenare l’equilibrio. Altro punto a favore dell’allenamento calistenico è lo sviluppo della resistenza muscolare; anche il coordinamento ne trae beneficio, visto che il movimento fluido è alla base di tutti gli esercizi a corpo libero. L’ultimo – ma non ultimo – dei vantaggi dell’allenamento calistenico riguarda il consumo di grassi; più un allenamento a corpo libero viene effettuato in maniera intensa, infatti, più varrà come allenamento cardio per contrastare il grasso in eccesso.