Tumore dell’utero, pembrolizumab riduce il rischio di morte

Associato a chemioterapia abbatte di un terzo le probabilità di decesso

Tumore utero_5400.jpg

Supera i due anni la sopravvivenza globale delle pazienti con tumore della cervice persistente, ricorrente o metastatico trattate con l’immunoterapia con pembrolizumab in combinazione con la chemioterapia (con o senza bevacizumab) e il rischio di morte è ridotto di un terzo.
Lo dimostrano i dati dello studio registrativo di Fase 3 KEYNOTE-826 che ha valutato l’efficacia di pembrolizumab, terapia anti-PD-1 di MSD, in combinazione con chemioterapia con o senza bevacizumab, per il trattamento di prima linea del tumore della cervice persistente, ricorrente o metastatico. I dati, presentati al Congresso 2021 della Società Europea di Oncologia Medica (European Society for Medical Oncology, ESMO), sono stati pubblicati contemporaneamente sul New England Journal of Medicine. È il primo regime combinato con una terapia anti-PD-1/PD-L1 che migliora la sopravvivenza globale (OS), la sopravvivenza …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | utero, pembrolizumab, tumore,

Fratture nei bambini più ostiche per colpa del Covid

La disabitudine all’attività fisica complica le cose

Fratture_5391.jpg

Tra i vari effetti negativi della pandemia va registrato anche il verificarsi nei bambini di fratture più difficili da trattare. Ciò avviene per via della disabitudine all’esercizio fisico e quindi di maggior lentezza di riflessi e di coordinazione.
Pasquale Guida, presidente del Congresso della Società italiana di Ortopedia e Traumatologia pediatrica (Sitop), spiega: “Da un raffronto dei dati tra il 2021, 2020 e 2008 abbiamo visto che il numero di fratture è rimasto pressoché uguale, ma è cambiato è il tipo di frattura. Prima erano più ‘semplici’, nel senso che l’osso si rompeva in due pezzi, magari perché il bambino cadeva dalle scale o giocava a pallone. Adesso invece le fratture sono più complesse, con l’osso spezzato in 2-3 frammenti, e avvengono in casa, perché si scivola o cade rovinosamente magari giocano a nascondino”.
“La cosiddetta generazione 2.0 – rileva Guida – è molto …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | fratture, Covid, bambini,

I ricoveri calano, si parte con la terza dose

Continua il lento declino della curva epidemica

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 3.970. Il totale delle persone infettate è così di 4.645.853. Sono stati effettuati 292.872 tamponi, il che produce un tasso di positività pari all’1,3%, in rialzo rispetto all’1% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 67 decessi, cifra che porta il totale a 130.488 vittime da inizio pandemia. Il totale dei ricoverati è di 3.796 per effetto di una riduzione di 141 posti nella giornata di ieri. Scendono anche le terapie intensive: ora i malati più gravi sono 513, 3 meno di ieri, con 40 nuovi ingressi.
I vaccinati sono 41.345.448, il 76,5% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’82,3% ha avuto almeno la prima dose.
Oltre 12.000 persone hanno già ricevuto la terza dose. In totale, sono state somministrate oltre 82 milioni di dosi.
I non vaccinati contro il coronavirus finiscono in ospedale per le complicazioni da Covid-19 …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Covid, arriva il primo vaccino a Dna

Più economico, facile da produrre e da distribuire

Varie_3667.jpg

Il primo vaccino a Dna contro Covid-19 è stato sviluppato in India e sta per essere autorizzato. Si chiama ZyCoV-D ed è stato ideato dalla casa farmaceutica Zydus Cadila.
Il vaccino contiene molecole di Dna circolare, chiamate plasmidi, che portano l’informazione genetica per la proteina Spike di Sars-CoV-2 a cui si aggiunge una sequenza che promuove l’attivazione del gene.
I plasmidi penetrano nelle cellule dell’organismo e raggiungono il nucleo dove si convertono in Rna messaggero. Le molecole di mRna si spostano nel citoplasma dove vengono “tradotte” nella proteina Spike.
Il sistema immunitario reagisce contro la proteina estranea, producendo cellule e anticorpi specifici.
I dati della sperimentazione parlano di un’efficacia su infezione sintomatica del 66,6%, inferiore a quella dei vaccini a mRna. C’è da considerare, però, che la sperimentazione dei vaccini ora in uso è stata …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, Dna, vaccino,

L-Arginina contro Covid-19

Riduzione precoce del supporto respiratorio e decorso più rapido

Varie_9226.jpg

Uno studio italiano ha verificato l’efficacia della L-Arginina per il contrasto a Covid-19. La ricerca è stata coordinata dal prof. Bruno Trimarco, emerito di Cardiologia all’Università Federico II di Napoli, con la collaborazione dell’Ospedale Cotugno di Napoli e dell’Albert Einstein University di New York.
Lo studio, randomizzato, in doppio cieco, controllato verso placebo, dimostra come l’aggiunta di L-arginina per via orale ad alto dosaggio (due flaconcini da 1,66g al giorno, forniti gratuitamente dall’azienda Farmaceutici Damor SpA) alla terapia standard in pazienti ricoverati in unità sub-intensiva per COVID-19 consente una riduzione più precoce dell’assistenza respiratoria (al decimo giorno di trattamento, nel gruppo trattato con L-arginina si riscontra un miglioramento in un numero di pazienti superiore del 60% rispetto al gruppo di controllo), e una marcata riduzione dei giorni …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | L-Arginina, Covid, virus,

Contagi e ricoveri in calo, tasso all’1 per cento

Continua il lento declino della curva epidemica

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 3.377. Il totale delle persone infettate è così di 4.641.890. Sono stati effettuati 330.275 tamponi, il che produce un tasso di positività pari all’1%, in calo rispetto al 2% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 67 decessi, cifra che porta il totale a 130.421 vittime da inizio pandemia. Il totale dei ricoverati è di 3.937 per effetto di una riduzione di 45 posti nella giornata di ieri. Scendono anche le terapie intensive: ora i malati più gravi sono 523, 7 meno di ieri, con 38 nuovi ingressi.
I vaccinati sono 41.175.922, il 76,2% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’82% ha avuto almeno la prima dose. In totale, sono state somministrate oltre 82 milioni di dosi.
I non vaccinati contro il coronavirus finiscono in ospedale per le complicazioni da Covid-19 sette volte di più rispetto ai vaccinati. È uno dei dati contenuti nel …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Covid, doppia dose anche per Johnson & Johnson

Con una seconda dose l’efficacia sale al 94 per cento

Varie_4758.jpg

I ricercatori di Johnson & Johnson hanno sperimentato l’efficacia di una seconda dose del loro vaccino anti-Covid con 3 diversi studi. La nuova versione a due dosi ha dimostrato un’efficacia del 94% contro la malattia da moderata a severa e del 100% contro la malattia grave.
“Gli studi dimostrano che il vaccino assicura una protezione duratura che può essere rafforzata con una dose extra”, ha spiegato in un comunicato il direttore della sezione ricerca e sviluppo di Janssen, Mathal Mammen.
Il secondo studio mostra che le persone che ricevono una dose extra dopo la somministrazione del vaccino monodose aumentano di 12 volte gli anticorpi contro Covid-19. Il terzo studio, infine, analizza gli effetti del vaccino su 390mila persone immunizzate lo scorso luglio negli Stati Uniti. L’efficacia nel prevenire i ricoveri in ospedale è stata dell’81%.
“È prioritario proteggere quante più …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, vaccino, dose,

Contagi in calo, tasso al 2 per cento

Continua il lento declino della curva epidemica

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 2.407. Il totale delle persone infettate è così di 4.638.516. Sono stati effettuati 122.441 tamponi, il che produce un tasso di positività pari al 2%, in rialzo rispetto all’1,4% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 44 decessi, cifra che porta il totale a 130.354 vittime da inizio pandemia. Il totale dei ricoverati è di 3.982 per effetto di un aumento di 53 posti nella giornata di ieri. Scendono le terapie intensive: ora i malati più gravi sono 530, 7 meno di ieri, con 21 nuovi ingressi.
I vaccinati sono 40.997.762, il 75,9% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’82% ha avuto almeno la prima dose. In totale, sono state somministrate oltre 82 milioni di dosi.
I non vaccinati contro il coronavirus finiscono in ospedale per le complicazioni da Covid-19 sette volte di più rispetto ai vaccinati. È uno dei dati contenuti nel …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Cancro al seno, ribociclib lo cronicizza

Miglioramento sensibile del tasso di sopravvivenza

Tumore mammario_14140.jpg

Ribociclib usato insieme al letrozolo è in grado di allungare sensibilmente la sopravvivenza delle donne colpite da cancro al seno in stadio avanzato. Lo dimostrano i dati dello studio di fase III Monaleesa-2 presentati al Congresso 2021 di Esmo, la Società europea di oncologia medica.
La combinazione è stata somministrata a un gruppo particolare di donne in post-menopausa con tumore alla mammella in stadio avanzato o metastatico. I risultati indicano che dopo 5 anni le pazienti trattate mostravano il 50% di possibilità in più di sopravvivenza rispetto a quelle che assumevano solo il letrozolo.
I dati, spiega Michelino De Laurentiis, direttore direttore del Dipartimento di Oncologia Senologica e Toraco-Polmonare dell’Istituto nazionale tumori Irccs Fondazione Pascale di Napoli sono “molto solidi” e “confermano l’efficacia della terapia”. “Vi erano già due studi con ribociclib condotti …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | seno, tumore, ribociclib,