21 morti, i pazienti in terapia intensiva sotto quota 80


Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

I decessi della giornata sono 21 per un totale di 34.854 morti.
I casi totali sono ora 241.419, con un aumento di 235 positivi nell’ultima giornata. I pazienti in terapia intensiva sono scesi sotto quota 80 (71).
Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese. Si può far visita a parenti e amici, ovviamente sempre rispettando le norme sulle distanze e sugli assembramenti.
Le novità riguardano anche gli esercizi commerciali. Riaprono bar, ristoranti, negozi di vario genere e centri commerciali. Tutte le attività devono garantire un’opera costante di igienizzazione, la presenza dei liquidi disinfettanti per le mani, l’uso di mascherine e guanti. Deve essere garantita la distanza minima di sicurezza fra i clienti, che quindi verranno scaglionati all’entrata. Nei ristoranti, la distanza, di norma 1 metro, arriva a 2 metri. Non si potranno …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

15 morti, i pazienti in terapia intensiva sotto quota 80


Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

I decessi della giornata sono 15 per un totale di 34.833 morti.
I casi totali sono ora 241.184, con un aumento di 223 positivi nell’ultima giornata. I pazienti in terapia intensiva sono scesi sotto quota 80 (79).
Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese. Si può far visita a parenti e amici, ovviamente sempre rispettando le norme sulle distanze e sugli assembramenti.
Le novità riguardano anche gli esercizi commerciali. Riaprono bar, ristoranti, negozi di vario genere e centri commerciali. Tutte le attività devono garantire un’opera costante di igienizzazione, la presenza dei liquidi disinfettanti per le mani, l’uso di mascherine e guanti. Deve essere garantita la distanza minima di sicurezza fra i clienti, che quindi verranno scaglionati all’entrata. Nei ristoranti, la distanza, di norma 1 metro, arriva a 2 metri. Non si potranno …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

23 morti, 93 i pazienti in terapia intensiva

Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

I decessi della giornata sono 23 per un totale di 34.767 morti.
I casi totali sono ora 240.578, con un aumento di 142 positivi nell’ultima giornata. I pazienti in terapia intensiva rimangono sotto quota 100 (93).
Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese.

Da ormai un paio di settimane si può far visita a parenti e amici, ovviamente sempre rispettando le norme sulle distanze e sugli assembramenti.

Le novità riguardano anche gli esercizi commerciali. Riaprono bar, ristoranti, negozi di vario genere e centri commerciali. Tutte le attività devono garantire un’opera costante di igienizzazione, la presenza dei liquidi disinfettanti per le mani, l’uso di mascherine e guanti. Deve essere garantita la distanza minima di sicurezza fra i clienti, che quindi verranno scaglionati all’entrata.

Solo 6 morti, terapie intensive sotto quota 100

Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

Numeri di contagi e decessi in netto calo, ma l’attenzione deve rimanere alta.
I decessi della giornata sono 6 per un totale di 34.744 morti.

I casi totali sono ora 240.436, con un aumento di 126 positivi nell’ultima giornata. I pazienti in terapia intensiva rimangono sotto quota 100 (96).
Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese.

Da ormai un paio di settimane si può far visita a parenti e amici, ovviamente sempre rispettando le norme sulle distanze e sugli assembramenti.

Le novità riguardano anche gli esercizi commerciali. Riaprono bar, ristoranti, negozi di vario genere e centri commerciali. Tutte le attività devono garantire un’opera costante di igienizzazione, la presenza dei liquidi disinfettanti per le mani, l’uso di mascherine e guanti. Deve essere garantita la distanza minima di sicurezza fra i clienti.

Altri 22 morti, terapie intensive sotto quota 100

Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

Numeri di contagi e decessi in netto calo, ma l’attenzione deve rimanere alta.
I decessi della giornata sono 22 per un totale di 34.738 morti.

I casi totali sono ora 240.310, con un aumento di 174 positivi nell’ultima giornata. I pazienti in terapia intensiva scendono sotto quota 100 (97) per la prima volta dopo mesi.

Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese.

Solo 8 morti, terapie intensive sotto quota 100

Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

Numeri di contagi e decessi in netto calo, ma l’attenzione deve rimanere alta.
I decessi della giornata sono 8 per un totale di 34.716 morti.

I casi totali sono ora 240.136, con un aumento di 175 positivi nell’ultima giornata. I pazienti in terapia intensiva scendono sotto quota 100 (97) per la prima volta dopo mesi.

Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese.

Da ormai un paio di settimane si può far visita a parenti e amici, ovviamente sempre rispettando le norme sulle distanze e sugli assembramenti.

e novità riguardano anche gli esercizi commerciali. Riaprono bar, ristoranti, negozi di vario genere e centri commerciali. Tutte le attività devono garantire un’opera costante di igienizzazione, la presenza dei liquidi disinfettanti per le mani, l’uso di mascherine e guanti.

Trend stabile, 18.000 i positivi attuali

Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

Numeri di contagi e decessi in netto calo, ma l’attenzione deve rimanere alta.
I decessi della giornata sono 34 per un totale di 34.678 morti.

I casi totali sono ora 239.706, con un aumento di 296 positivi nell’ultima giornata. Scendono di nuovo i pazienti in terapia intensiva, che sono ora 103.

Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese.

Trend stabile, un riconteggio riduce i decessi

Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

Numeri di contagi e decessi in netto calo, ma l’attenzione deve rimanere alta.
I decessi della giornata sono 30 per un totale di 34.644 morti.

I casi totali sono ora 239.410, con un aumento di 190 positivi nell’ultima giornata. Scendono di nuovo i pazienti in terapia intensiva, che sono ora 107.

Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese.

Da ormai un paio di settimane si può far visita a parenti e amici, ovviamente sempre rispettando le norme sulle distanze e sugli assembramenti.

Le novità riguardano anche gli esercizi commerciali. Riaprono bar, ristoranti, negozi di vario genere e centri commerciali. Tutte le attività devono garantire un’opera costante di igienizzazione, la presenza dei liquidi disinfettanti per le mani, l’uso di mascherine e guanti.