Chi sono le vittime del coronavirus in Italia?

Studio dell’ISS fa luce su età media e condizioni di salute

Varie_2285.jpg

Uno studio degli epidemiologi dell’Istituto superiore di sanità ha analizzato le caratteristiche dei primi 105 morti a causa del nuovo coronavirus in Italia.

L’età media dei pazienti deceduti e positivi a COVID-2019 è 81 anni, sono in maggioranza uomini e in più di due terzi dei casi hanno tre o più patologie preesistenti. L’analisi sottolinea come ci siano 20 anni di differenza tra l’età media dei deceduti e quella dei pazienti positivi al virus.

Il report riguarda 73 pazienti deceduti in Lombardia, 21 in Emilia Romagna, 7 in Veneto e 3 nelle Marche, ed è basato sui dati ottenuti tramite la compilazione di un questionario sviluppato ad hoc ai fini della rilevazione dei casi di morte.

L’età media dei pazienti presi in esame è 81 anni, circa 20 anni superiore a quella dei pazienti che hanno contratto l’infezione, e le donne sono 28 (26.7%).

Coronavirus, quarta vittima in Italia

I contagi salgono a 203, misure radicali di contenimento

Varie_14317.jpg

Quarta vittima italiana del nuovo coronavirus. È un uomo di 84 anni ricoverato all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per patologie pregresse. Il suo organismo non ha retto l’ulteriore infezione da coronavirus.

Al momento i casi confermati di positività sarebbero 203 in tutta Italia, dei quali la gran parte concentrati in Lombardia (165). Molteplici le misure di contenimento adottate dalle autorità in tutto il nord del paese. Sette regioni (Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Liguria ed Emilia Romagna) hanno deciso la sospensione delle attività didattiche di ogni grado, il carnevale di Venezia e quello di Ivrea sono stati annullati, così come diverse manifestazioni sportive. Il governatore della Lombardia ha disposto anche la chiusura dei bar dopo le ore 18 e quella di musei, pub e discoteche.