Come combattere la cellulite facendo attenzione a questi segnali.

Come combattere la cellulite? Domanda da 1M di Euro. Sappiamo che sbarazzarti della cellulite è tra gli obiettivi che probabilmente ogni anno, verso marzo, ti prefiggi di raggiungere prima della prova bikini.  

Si parla di cellulite nel momento in cui c’è un aumento delle dimensioni delle cellule adipose e un accumulo d’acqua negli spazi tra le cellule. Questa la definizione. Siamo tutte quindi in un modo o in un altro predisposte alla comparsa della fastidiosa buccia di arancia, soprattutto se non facciamo attenzione a questi segnali.

Come combattere la cellulite facendo attenzione a questi segnali

Oltre quindi a visualizzare la nostro Guida definitiva per avere gambe senza cellulite con l’allenamento, in questo articolo troverai 5 punti che puoi facilmente tenere sotto controllo, con un po’ di forza di volontà  

Disidratazione. Sembra un contro senso ma l’acqua che elimina l’acqua è un fatto reale e concreto. Acqua e limone la mattina non ti piace? Ecco le alternative valide

Alimenti non naturali. Merendine, alimenti confezionati, alimenti estremamente elaborati, possono causare la ritenzione idrica e di conseguenza aumentare la possibilità di sviluppare la cellulite. 

Alimenti particolarmente salati. Il sale è forse l’alimento che piange di tutti viene associato alla cellulite. Considera di regolare le quantità di sale che utilizzi quotidianamente nella tua alimentazione e soprattutto di limitare il cibo da asporto. Non sei tu a salare gli alimenti, quindi potresti assumere più sale di quello che pensi. 

Disidratarti. L’acqua che elimina l’acqua non è solo un claim pubblicitario ma una vera a propria realtà. Con questo non vogliamo dirti di allagare lo stomaco con acqua e affini, ma tieni a mente che l’acqua è un elemento non trascurabile del tuo percorso di eliminazione (anche solo parziale) della cellulite. Guida ai sintomi della disidratazione

Rimanere seduta. Hai mai sentito parlare dell’amnesia del gluteo? Ecco non solo rimanere seduta non è l’ideale per la tua salute, ma anche in termini di ritenzione idrica sarebbe meglio che cercassi di muoverti un po’ di più durante il giorno. 

Stare troppo tempo in piedi. Quando rimani troppo tempo in piedi, puoi causare un accumulo di acqua in gambe e piedi, causando gonfiori e agire in maniera negativa sul micro-circolo. 

In linea generale, ti consigliamo di non dannarti eccessivamente per qualche piccolo inestetismo che, in fondo, accomuna tutte noi. Nei casi più gravi ti suggeriamo di rivolgerti ad uno specialista del settore. 

Drenante per sgonfiare: funziona davvero?

Il drenante per sgonfiare è senz’altro un topic che raggiunge il picco del numero di conversazioni online prima e durante il periodo estivo. Ma cerchiamo di capire di cosa parliamo quando parliamo di drenante per dimagrire. 

Cos’è il drenante per sgonfiare?

Che si tratti di eliminazione dei liquidi in eccesso o semplice volontà di sbarazzarsi della buccia d’arancia, il drenante per dimagrire è considerato a tutti gli effetti un integratore. La sua azione si concentra principalmente sul sistema linfatico a cui si aggiunge un’azione depurativa che favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso tramite diuresi.

Come sempre, vi suggeriamo di rivolgervi in primis ad uno specialista per capire il livello di problematica presente e di conseguenza comprendere quale tipologia di prodotto è più adatto alle vostre specifiche e individuali esigenze.

Quanti chili si perdono con il drenante per sgonfiare?

Esiste, come di voi senz’altro sapranno, la cosiddetta Dieta Drenante. Tuttavia l’inizio di un percorso di perdita di peso in eccesso, dovrebbe essere consigliato solo ed esclusivamente da uno specialista. Per tanto ti suggeriamo di non focalizzarti solo ed esclusivamente sul dimagrimento quando ti accingi ad utilizzare un integratore drenante. 

Quali sono gli integratori drenanti per sgonfiare naturali?

Come sempre capita la natura è nostra amica. Esistono infatti in natura degli alimenti che possono essere considerati dei drananti naturali, proprio per le loro caratteristiche. Vediamo quali sono i più comuni.

  • Ananas. In estate è un must. Con questo non vogliamo dire di andare di Pina Colada tutte le sere. Tuttavia l’ananas contiene la bromelina e ha una serie di proprietà depurative.
  • Aloe Vera. La piata delle mille proprietà e benefici. Sembra che tra le sue caratteristiche principali ci siano quella di depurare e sgonfiare. 
  • Ortica e betulla. Quante di voi preparano infusi con queste due erbe? Se siete nel club, allora sapete di certo che azione depurativa, drenante e diuretica sono le caratteristiche fondamentali. 

La lista sarebbe da continuare anche con tarassaco, spirulina, finocchio e tè verde. 

Drenante per sgonfiare: funziona davvero?
Drenante per sgonfiare: funziona davvero?

Per quanto riguarda i drenanti confezionati?

Anche quando si tratta di prodotti confezionati, si può pensare a prodotti che abbiano una buona riuscita in termini di risultati. Ecco in nostri preferiti.

  • L’Angelica Integratore Drenante Anticellulite con Gambo d’Ananas, Favorisce la Digestione, Contrasta la Ritenzione Idrica e gli Inestetismi della Cellulite, 12 Bustine https://amzn.to/3O6NPOa
  • Goovi GIVE ME DETOX Linfa Donna Integratore Alimentare Azione drenante, Formato da 50 ml https://amzn.to/3aQQptz
  • Yamamoto Research Diuricell Arancia e Limone – 1000 ml https://amzn.to/3Q8Wxxt 

Monitoraggio continuo per l’ipertensione pediatrica

Necessario l’Abpm per una corretta diagnosi

Ipertensione_9760.jpg

Un articolo pubblicato su Hypertension dagli esperti dell’American Heart Association segnala la necessità di applicare il monitoraggio ambulatoriale continuo della pressione sanguigna in bambini e adolescenti.
«Le dichiarazioni scientifiche dell’American Heart Association promuovono una maggiore consapevolezza sulle malattie cardiovascolari e sui problemi di ictus, e aiutano a facilitare decisioni informate sull’assistenza sanitaria. Questa dichiarazione, in particolare, fornisce classificazioni semplificate per il monitoraggio ambulatoriale della pressione sanguigna (ABPM) nei bambini e negli adolescenti», spiega Joseph Flynn, del Seattle Children Hospital, che ha presieduto il gruppo di scrittura.
L’ABPM serve a valutare la pressione sanguigna di una persona durante tutte le attività della vita quotidiana, comprendendo quindi i periodi di attività fisica, di sonno e di stress. …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | pressione, sanguigna, ipertensione,

Cos’è il daltonismo

Disturbo che colpisce quasi sempre gli uomini

Varie_14670.jpg

La vista permette di distinguere gli oggetti, attraverso il riconoscimento di forme e colori. Infatti, quasi il 70% delle informazioni inviate al cervello, proviene proprio dalla vista: la luce entra nella cornea, poi raggiunge la pupilla, e infine al cristallino, che permette di mettere a fuoco sulla retina. Quest’ultima, attraverso coni e bastoncelli, trasmette impulsi al cervello, che poi li trasforma in immagini. Durante questo precesso, l’occhio deve anche riconoscere i colori delle immagini, per distinguere bene gli oggetti, ma non sempre ciò avviene, come nel caso dei soggetti affetti da daltonismo.
Ma cosa è, nello specifico, il daltonismo? Questa condizione è un’anomalia visiva che comporta la percezione errata dei colori, e può riguardare tutte le tonalità (acromatopsia) oppure solo …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | daltonismo, occhi, cura,

Come ti ridefinisco il sopracciglio

Un kit per giovani chirurghi che trattano il sopracciglio

Idee per la bellezza_14657.jpg

Il cosiddetto terzo superiore del viso è uno dei più ‘attenzionati’ dalla medicina estetica, visti i tanti inestetismi che possono svilupparsi in un’area così esposta. Tra le problematiche della zona degli occhi sono ben note le borse, le occhiaie, le palpebre cadenti e tutte quelle riguardanti la regione periorbitale.
“I pazienti che si lamentano di queste condizioni – ricorda il professor Luca Piovano – spesso ne disconoscono le cause. Tra queste, una cattiva ‘postura’ del sopracciglio nell’espressione facciale. Noi chirurghi stiamo puntando alla correzione di questo problema, che può essere sia medica che chirurgica”.
Per la correzione medica, come medici estetici proponiamo i filler o i trattamenti con botulino. Ma si può arrivare a trattamenti chirurgici di pertinenza del chirurgo plastico. “Quest’ultimo – puntualizza Piovano – lavorerà sul rimodellamento della forma del …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | sopracciglia, ridefinire, volto,

L’inquinamento aumenta il rischio di epilessia

Crisi epilettiche più frequenti con concentrazioni elevate di CO

Epilessia_11438.jpg

L’inquinamento atmosferico aumenterebbe il rischio di soffrire di convulsioni epilettiche. A dirlo è uno studio pubblicato su Epilepsia da un team dell’Università di Melbourne coordinato da Zhuying Chen, che spiega: «I nostri risultati suggeriscono che le persone con epilessia dovrebbero evitare un’elevata esposizione al CO per ridurre il potenziale rischio di convulsioni».
Gli scienziati hanno utilizzato due set indipendenti di dati, lo studio NeuroVista (NV) e il diario delle crisi di Seer App (SD). Gli esperti hanno raccolto dati sulle concentrazioni orarie di CO all’aperto, biossido di azoto (NO2), particolato con diametro ≤10 μm (PM10), ozono (O3) e biossido di zolfo (SO2), e sottolineano che tutte le concentrazioni giornaliere di CO e SO2 e almeno il 95% delle concentrazioni giornaliere di NO2, O3 e PM10 rientravano negli standard di qualità dell’aria australiani. …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | epilessia, crisi, inquinamento,

Malformazioni al feto se il papà assume metformina?

Dubbio che scaturisce dai risultati di un grande studio internazionale

Neonati_4063.jpg

Uno studio osservazionale danese, pubblicato su Annals of Internal Medicine, suggerisce che gli uomini che assumono metformina nei tre mesi prima del concepimento avrebbero un aumento del 40 per cento del rischio di avere figli con difetti congeniti a carico della sfera genitale. Un allarme non da poco se si considera che la metformina è uno dei farmaci più utilizzati per il diabete tipo 2, indicato come prima scelta in tutte le linee guida nazionali e internazionali. Ma è un allarme veramente giustificato?
“Questo studio – commenta il professor Giorgio Sesti, presidente della Società Italiana di Medicina Interna SIMI – ricorda molto una storia di qualche anno fa, su un allarme per l’insulina glargine che sembrava essere associata ad un aumentato rischio di tumore, salvo poi essere totalmente smentita in trial randomizzati e in altri studi …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | metformina, feto, malformazioni,

Daisy Keech: l’influencer dell’hourglass workout

Il mondo del fitness, forse anche più di quello della moda, è soggetto alla comparsa di fitness influencer più o meno preparati sull’argomento. Daisy Keech è solo l’ultima in ordine di apparizione, ma non per questo meno seguita. Anzi.

Sembra si sia fatta notare per il suo allenamento che promette di raggiungere la cosiddetta bodyshape a clessidra con l’hourglass workout. Appunto. Ma andiamo con ordine. 

Chi è Daisy Keech? 

Non è ben precisato su nessuno dei suoi siti. Di lei sappiamo solo che oltre ad essere in formissima ha senz’altro un seguito formidabile su quasi tutte le piattaforme social più cool del momento. 

Conta circa 6M di follower su Instagram e 2M di iscritti al suo CANALE YOUTUBE. 

Pubblica settimanalmente workout gratuiti, tuttavia è possibile acquistare i suoi programmi di allenamento direttamente dal sito Keech Peach.

Per le anglofone in lettura, i workout sono strutturati per ottenere l’agognato vitino da vespa, lavorando principalmente sul lato B.  Viene infatti riconosciuta come la regina del hourglass workout.

Come ogni fitness influencer che si rispetti anche lei, in prossimità dell’estate, ha realizzato un programma di allenamento appositamente dedicato, oltre ad un home workout e una guida detox.

Hourglass workout di Daisy Keech 

Uno dei suoi video YouTube  più visualizzati risale ad un anno fa, e ha per oggetto l’allenamento del lato B in casa.

Il video conta ad oggi 24M di visualizzazioni.

REEBOK X VICTORIA BECKHAM

Reebok x Victoria Beckham è solo una delle ultime collezioni che vedono l’ormai indissolubile legame tra influencer/personaggi famosi e brand di moda.  Esce al termine della settimana della moda milanese e a ridosso di quella newyorkese, e promette di regalare stile e comfort senza limiti. 

Stile e Comfort. Reebok x Victoria Beckham

Se sei tra coloro che l’activewear lo indossano come capo per il tempo libero e il tuo motto è “Mai Passare Inosservata”, allora questa collezione fa decisamente per te.  Lo stile inconfondibile della Posh Spice si riconosce subito. Dalla testa ai piedi, l’eleganza sembra essere il filo conduttore della collezione. 

Un guardaroba che è la quintessenza dell’activewear, spazia da colori classici a quelli fluo, senza perdere coerenza con l’impronta di eleganza della collezione. 

Un total look per le più esigenti 

Come si dice “ il diavolo è nei dettagli”, ed è qui per tentarci all’acquisto di questa collezione esclusiva con loghi oversize sui cappellini, tessuti naturali e sintetici combinati appositamente per le tue sessioni di allenamento più intense.  

Design senza cuciture, caratterizza leggings, t-shirt, sport bra e body, regalano il massimo comfort senza sfregamenti sulla pelle.

Scarpe Glam per le amanti del running

Non poteva mancare un accessorio di vitale importanza per tutte le sportive e le activewear addicted di lusso: la scarpa.

Progettata esclusivamente per una donna alla moda, dal gusto minimale, raffinato e nello stesso tempo sportiva, prende ispirazione dal design progressive delle scarpe da running.  Tra i colori, un’ampia scelta per accontentare anche le più estrose. 

Che dire noi siamo già innamorate di questa collezione. E tu la compreresti? 

Il caffè aiuta anche la vista

Gli antiossidanti che contiene prevengono le malattie oculari

Varie_2041.jpg

Non c’è che dire, bere una tazza di caffè è davvero un atto d’amore per il proprio organismo. Oltre a tutte le proprietà già note associate alla preziosa polvere nera, ora arriva anche la conferma della sua efficacia preventiva nei confronti delle malattie oculari.
Secondo uno studio della Cornell University, infatti, gli antiossidanti contenuti all’interno del caffè riuscirebbero a prevenire la degenerazione della vista e le malattie oculari legate all’età. Su modello murino, i ricercatori hanno evidenziato l’efficacia dell’acido clorogenico sulla salute della retina.
Gli scienziati hanno dapprima trattato i topi con l’ossido di azoto, che provoca la degenerazione della retina, poi hanno somministrato agli stessi animali l’acido clorogenico, sostanza contenuta nel caffè. In tal modo, i ratti non hanno riportato danni alla retina.
I ricercatori puntano ad effettuare nuovi studi per …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | caffè, vista, antiossidanti,