Tiroide, da oggi più facile riconoscere le neoplasie

Diagnosi più semplice e meno interventi inutili

Un gruppo di ricercatori italiani segnala la possibilità di un nuovo approccio diagnostico per i tumori tiroidei.

L’Istituto di struttura della materia del Consiglio nazionale delle ricerche (Ism-Cnr), in collaborazione con l’Università Campus Bio-Medico di Roma, la Thermo Fisher Scientific di Milano e con il contributo della Fondazione Alberto Sordi, infatti, ha recentemente pubblicato su Scientific Reports i risultati di un’indagine riguardante un metodo per distinguere più efficacemente le neoplasie tiroidee benigne da quelle maligne.

Il numero di pazienti affetti da noduli tiroidei è in costante crescita, con un aumento concomitante della diagnosi di tumore e degli interventi chirurgici, con asportazione totale della tiroide e conseguente terapia ormonale sostitutiva per un numero rilevante di pazienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.