Tumore del polmone, nuova combinazione lo cura

Nivolumab e Ipilimumab raddoppiano l’efficacia

Melanoma_10402.jpg

La combinazione dei farmaci Nivolumab e Ipilimumab ha l’effetto di migliorare in maniera decisa gli esiti dei trattamenti per il cancro dei polmoni.
Il tumore del polmone a piccole cellule ed elevato carico mutazionale del tumore (TMB) ha dimostrato una percentuale di risposta globale più che raddoppiata con la combinazione Nivolumab e Ipilimumab (46%) rispetto a solo Nivolumab (21%). Netto è anche il miglioramento del tasso di sopravvivenza globale che raggiunge ad un anno il 62% con la combinazione Nivolumab e Ipilimumab rispetto al 35% dimostrato dalla monoterapia nei pazienti con tumore del polmone a piccole cellule (SCLC) ed elevato carico mutazionale (Tumor Mutation Burden, TMB)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.