Tumore della tiroide, trattamento con termoablazione

L’approccio consente di evitare la chirurgia e conservare l’organo

Tumore alla tiroide_11780.jpg

Quando il cancro colpisce la tiroide è possibile tentare di conservare l’organo ed evitare la chirurgia grazie a un trattamento con termoablazione ecoguidata, con laser o radiofrequenza.

A dimostrarlo è uno studio dell’Istituto Europeo di Oncologia e dell’Università Statale di Milano pubblicato su Frontiers in Endocrinology.

Di norma, i noduli tiroidei non destano preoccupazione e vanno semplicemente tenuti sotto controllo. Anche quando si trasformano in carcinomi, l’evoluzione è di solito positiva e non aggressiva.

Uno studio condotto da Giovanni Mauri, ricercatore presso l’Università degli Studi di Milano afferente alla Divisione di Radiologia Interventistica dello Ieo, ha analizzato i risultati della prima esperienza europea sul trattamento dei microcarcinomi della tiroide con termoablazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.