Un gene associa dieta e longevità

Meccanismo legato ai livelli di Pha-4

Diete_7986.jpg

È più che noto che nutrirsi in modo sano ed equilibrato allunghi la vita, ma è stato scoperto da alcuni ricercatori che esiste un gene che collega la restrizione calorica alla longevità.

Sulla rivista scientifica Nature è stato pubblicato lo studio condotto da un gruppo di esperti del Salk Institute for Biological Studies di La Jolla, in California.

Analizzando un piccolo verme, il Caenorhabditis elegans (C. elegans), un organismo “modello” molto usato per lo studio della biologia, gli scienziati hanno scoperto che il “bonus” di vita è legato a un gene che codifica la proteina Pha-4.

È stato evidenziato che nei vermi in cui venivano abbassati i livelli di Pha-4 i benefici portati da un regime ipocalorico non erano apprezzabili, al contrario, nei vermi dove si stimolava una sovrapproduzione la dieta aumenta la durata della vita di oltre il 60 per cento.