Vaccino anti-Hpv efficace, ma meglio farlo subito

Riduzione fino all’88% delle lesioni precancerose

Tumore utero_4048.jpg

Il vaccino contro il Papillomavirus umano (Hpv) riduce fino all’88% le lesioni precancerose che preludono all’insorgenza dei tumori del collo dell’utero. La percentuale tuttavia scende se si sceglie di vaccinarsi oltre i 12-13 anni.
La conferma arriva da uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un team dell’Università di Edimburgo che ha analizzato quasi 140mila ragazze nate fra il 1988 e il 1996.

Il campione era suddiviso in 3 sottogruppi: donne non vaccinate (nate fra il 1988 e il 1990), donne vaccinate fra i 14 e i 17 anni (nate fra il 1991 e il 1994) e ragazze vaccinate fra i 12 e i 13 anni (nate fra il 1995 e il 1996).

Nell’ultimo gruppo la riduzione delle lesioni precancerose di lieve pericolosità è stata del 79%, quella delle lesioni moderate dell’88% e quella delle lesioni più gravi dell’86%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *