Vitamina D e Covid-19

Nuove evidenze nella prevenzione e nel trattamento

Varie_8980.jpg

Una lettera aperta a prima firma Giancarlo Isaia, professore di Geriatria all’Università di Torino, segnala la possibilità di utilizzare una supplementazione di vitamina D per contenere i contagi e gli effetti negativi di Covid-19.

Ecco il testo sottoscritto da quasi 100 specialisti italiani di vari centri ospedalieri e universitari.

La pandemia da Coronavirus si è manifestata e diffusa con caratteristiche peculiari e, nonostante sia presente da circa un anno, la ricerca scientifica, orientata prevalentemente verso la sintesi di anticorpi specifici diretti sull’agente etiologico e la produzione di un vaccino, non ha fornito sufficienti conoscenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.