Quasi 100.000 contagi, aumentano i ricoveri


Ora è il momento di essere responsabili, non è liberi tutti

I nuovi casi sono 94.165.
I decessi sono 60, portando il totale a 168.294.
I tamponi sono 357.210, per un tasso di positività del 26,4%, in rialzo rispetto all’11,6% di ieri.
I ricoverati sono 6.254 (+219), mentre le terapie intensive sono 248 (+11), con 37 nuovi ingressi.
Sale l’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 504 ogni 100.000 abitanti, contro 310 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente. Sale anche l’indice di trasmissione Rt: nel periodo 17-23 giugno 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,07.
I vaccinati sono 48.646.384, il 90,1% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre il 91,5% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 39 milioni di persone hanno ricevuto la terza dose.
I bambini immunizzati con la prima dose sono al momento 1.395.317, il 38,1% della fascia 5-11 anni.
In totale, sono state somministrate oltre …  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Variare la dieta per vivere più a lungo


La biodiversità alimentare riduce la mortalità

Adottare un’alimentazione il più variegata possibile ha l’effetto di aumentare le probabilità di vivere più a lungo. Lo dice lo studio EPIC (European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition) pubblicato su Plos Medicine.
La ricerca ha analizzato le associazioni fra ricchezza di specie alimentari e mortalità in 451.390 adulti sani arruolati fra il 1992 e il 2014. Grazie a dei questionari dietetici, le abitudini alimentari dei volontari sono state valutate in maniera specifica.
La ricchezza dietetica (DSR) annuale di un individuo è stata calcolata in base al numero assoluto di specie biologiche uniche in ciascun alimento e bevanda. Le associazioni sono state valutate adattando modelli di regressione dei rischi proporzionali di Cox aggiustati per più variabili.
Nel campione analizzato, due specie animali – mucca e maiale – e due colture – grano e patata – hanno …  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | dieta, alimentazione, vivere,

I consigli contro i tumori cutanei e i melanomi

I suggerimenti degli esperti per godersi il sole senza rischiare

Melanoma_9088.jpg

Estate è sinonimo di vacanze e abbronzatura, ma se da un lato il sole rappresenta un importante alleato della nostra salute perché fonte di vita e di molteplici benefici, come la produzione di vitamina D, fondamentale per le difese immunitarie, dall’altro può risultare un nemico insidioso per la nostra pelle quando preso senza la giusta consapevolezza.
Per questo motivo, ogni anno con l’inizio della stagione estiva, la LILT – Lega Italiana per la lotta contro i tumori promuove una campagna di informazione e sensibilizzazione che ha l’obiettivo di alzare il livello di guardia e diffondere suggerimenti utili per un’adeguata protezione dal sole, in modo da prevenire i tumori cutanei e i melanomi.
I danni dell’eccessiva esposizione solare possono essere di tre tipi: immediati, come le ustioni; a media distanza, come le lentiggini, le macchie solari e i nei; a grande distanza, con il …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | abbronzatura, sole, pelle,

Nuovo biomarcatore per i tumori pediatrici

Predice la progressione di gliomi pediatrici a basso grado di malignità

Tumore cerebrale_22.jpg

I gliomi sono tumori delle cellule della glia – cioè cellule del sistema nervoso che hanno la funzione di sostenere i neuroni – e sono i più frequenti in età pediatrica. I gliomi pediatrici a basso grado di malignità sono curabili con l’asportazione chirurgica e nuove terapie sperimentali.
Tuttavia, in alcuni casi l’intervento chirurgico non è sufficiente a impedire la progressione di questo tipo di tumore e finora non si conoscevano biomarker in grado di prevedere in quali pazienti questo evento potesse verificarsi.
Una nuova ricerca internazionale, coordinata da Elisabetta Ferretti del Dipartimento di Medicina sperimentale della Sapienza e pubblicata sulla prestigiosa rivista Biomarker Research, ha fornito un contributo fondamentale in questo ambito.
“Il nostro studio – dichiara Elisabetta Ferretti – è il primo sui gliomi pediatrici di basso grado ad aver dimostrato la possibilità …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | gliomi, tumori, pediatrici,

L’aumento dei tamponi fa crollare il tasso di positività

Ora è il momento di essere responsabili, non è liberi tutti

Varie_14317.jpg

I nuovi casi sono 83.555.
I decessi sono 69, portando il totale a 168.234.
I tamponi sono 717.400, per un tasso di positività dell’11,6%, in calo rispetto al 24,5% di ieri.
I ricoverati sono 6.035 (+162), mentre le terapie intensive sono 237 (+3), con 40 nuovi ingressi.
Sale l’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 504 ogni 100.000 abitanti, contro 310 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente. Sale anche l’indice di trasmissione Rt: nel periodo 17-23 giugno 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,07.
I vaccinati sono 48.646.384, il 90,1% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre il 91,5% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 39 milioni di persone hanno ricevuto la terza dose.
I bambini immunizzati con la prima dose sono al momento 1.395.317, il 38,1% della fascia 5-11 anni.
In totale, sono state somministrate oltre …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Autismo, non c’è differenza di genere

Studio dimostra che lo screening precoce cancella il divario legato al sesso

Autismo_13247.jpg

La maggiore incidenza di disturbi dello spettro autistico fra bambini e bambine in realtà sarebbe solo un effetto ottico. Secondo uno studio pubblicato su Biological Psychiatry, infatti, adottando uno screening precoce i tassi si assesterebbero su livelli simili.
La ricerca, coordinata da Catherine Burrows e Jed Elison dell’Università del Minnesota, ha utilizzato i dati raccolti dalla rete Brain Imaging Study Network, a cui hanno partecipato bambini a maggiore probabilità di sviluppare disturbi dello spettro autistico dai 6 ai 60 mesi di età.
Quando lo screening è precoce e si eliminano i bias legati al sesso si evidenzia un numero sostanzialmente uguale di diagnosi di autismo fra maschi e femmine.
“La convinzione comune i disturbi dello spettro autistico colpiscano più i ragazzi che le ragazze – commenta Burrows – La nostra ricerca mostra che le ragazze e i ragazzi hanno, invece, …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | autismo, genere, screening,

Linfoma B del cane, scoperte nuove mutazioni

Buon modello di studio per l’analoga patologia umana

Linfoma_9708.jpg

Ricercatori e ricercatrici di un team europeo coordinato dal Prof. Luca Aresu del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino hanno identificato per la prima volta le mutazioni genetiche presenti nel Linfoma a grandi cellule B (DLBCL) del cane. Tale risultato rappresenta la prima descrizione del profilo genetico di questo tumore del cane.
Lo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista di Nature, Lab Animal, in collaborazione con l’Università di Bologna (Prof.ssa Laura Marconato) e l’Institute of Oncology Research di Bellinzona (Prof. Francesco Bertoni), rappresenta un enorme passo avanti nella comprensione dei meccanismi patogenetici del DLBCL e identifica nuovi marker prognostici e terapeutici per il monitoraggio della malattia.
Il DLBCL infatti è uno dei tumori più frequenti nel cane, ma soprattutto da anni viene considerato anche come un buon modello per studiare …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | linfoma, cane, Dna,

Lenta risalita dei ricoveri, decessi stabili

Ora è il momento di essere responsabili, non è liberi tutti

Varie_14317.jpg

I nuovi casi sono 24.747.
I decessi sono 63, portando il totale a 168.165.
I tamponi sono 100.959, per un tasso di positività del 24,5%, in rialzo rispetto al 24,3% di ieri.
I ricoverati sono 5.873 (+341), mentre le terapie intensive sono 234 (+7), con 22 nuovi ingressi.
Sale l’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 504 ogni 100.000 abitanti, contro 310 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente. Sale anche l’indice di trasmissione Rt: nel periodo 17-23 giugno 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,07.
I vaccinati sono 48.646.384, il 90,1% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre il 91,5% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 39 milioni di persone hanno ricevuto la terza dose.
I bambini immunizzati con la prima dose sono al momento 1.395.317, il 38,1% della fascia 5-11 anni.
In totale, sono state somministrate oltre …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Lenta risalita dei ricoveri, decessi stabili

Ora è il momento di essere responsabili, non è liberi tutti

Varie_14317.jpg

I nuovi casi sono 24.747.
I decessi sono 63, portando il totale a 168.165.
I tamponi sono 100.959, per un tasso di positività del 24,5%, in rialzo rispetto al 24,3% di ieri.
I ricoverati sono 5.873 (+341), mentre le terapie intensive sono 234 (+7), con 22 nuovi ingressi.
Sale l’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 504 ogni 100.000 abitanti, contro 310 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente. Sale anche l’indice di trasmissione Rt: nel periodo 17-23 giugno 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,07.
I vaccinati sono 48.646.384, il 90,1% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre il 91,5% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 39 milioni di persone hanno ricevuto la terza dose.
I bambini immunizzati con la prima dose sono al momento 1.395.317, il 38,1% della fascia 5-11 anni.
In totale, sono state somministrate oltre …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Nuova terapia per i tumori con mutazione BRAF600E

Uso combinato di dabrafenib e trametinib

Tumori_9131.jpg

È stata approvata una nuova combinazione per il trattamento dei tumori solidi con mutazione BRAF V600E. Si tratta dell’uso combinato di dabrafenib (Tafinlar) e trametinib (Mekinist) per il trattamento di pazienti adulti e pediatrici di età pari o superiore a 6 anni.
Le mutazioni BRAF rappresentano un fattore trainante di crescita in oltre 20 tipi di tumori solidi. “Oggi sappiamo – afferma Giuseppe Palmieri, professore ordinario di Oncologia medica all’Università di Sassari – che la variante V600E è responsabile fino al 90% dei tumori con mutazione BRAF”.
In questo contesto dabrafenib/trametinib è la prima e unica combinazione di inibitori BRAF/MEK ad essere approvata con indicazione tumore-agnostica ed è l’unica combinazione di inibitori BRAF/MEK approvato per l’uso in pazienti pediatrici.
“Una decisione storica”, commenta Palmieri che aggiunge: “nei nostri studi abbiamo sempre …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Braf, dabrafenib, trametinib,